Utente
Buonasera Dottori, sono una ragazza di 35 che soffre di una forte carenza di ferro, e assumo un solo tipo di integratore che è una sciroppo che si chiama Ferretin. Cerco dallo scorso anno dopo che il mio medico mi ha spiegato che praticamente ero in riserva di ferro di mangiare più carne, legumi etc etc cosa che prima non facevo mai. Una volta a settimana cerco di mangiare carne e ieri sera ero a cena fuori e ho chiesto una tagliata di manzo cottura media. Peccato che quando me l'hanno portata era al sangue però un po l'ho mangiata lo stesso e ora è da ieri che ho mal di stomaco come tutte le volte che mi è capitato in passato di mangiare cose crude come ad esempio il salmone. Ora ho letto dei pareri contrastanti sul consumo di carne al sangue, potrebbe essere legato al fastidio allo stomaco proprio da ieri. Premetto che ho mangiato presso una famosa catena che è specializzata nella carne... Vi chiedo cortesemente un vostro parere anche sui rischi di aver mangiato carne praticamente quasi cruda. Grazie

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
salve,
la carne di manzo cruda o scottata come nel suo caso può trasmettere, anche se non dovrebbe, la Tenia Saginata.
Ma dopo un giorno certamente lo scolice non diventa un verme completo.
In ogni caso, rispetto alla Tenia Solium, che si trasmette con la carne suina, la Saginata non procura cisticercosi.
In quanto al suo mal di stomaco, non vorrei che fosse un fatto psicologico.
Le carni vengono peraltro tenute in appositi abbattitori della carica batterica, specie nelle grandi catene di distribuzione.
Si tranquillizzi.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta Dottore. Il mal di stomaco è passato comunque. Vedo come sto nei prossimi giorni, sicuramente farò più attenzione alla cottura della carne. Saluti