Utente
Gentili dottori, vi scrivo per sottoporvi il mio caso perchè un pò scoraggiato da un insieme di sintomi che nelle ultime 2/3 settimane si stanno verificando. Cercherò di descrivervi il mio quadro nel suo insieme inserendo tutti i sintomi che mi hanno portato a scrivermi. Tutto incomincia l'11 di marzo, quindi poco piu di due settimane fa, con dei leggeri pruriti all'ano e delle desquamazioni sullo scroto con pelle estremamente secca. Negli stessi giorni si è verifica la formazione di piccole placche in gola (premetto che ne ho sempre sofferto e quindi spesso non ci faccio manco più caso), placche che fortunatamente solo starnutendo riesco spesso a far cadere dalla tonsille e quindi a buttare via. Nei giorni successivi ho iniziato ad accusare forte sonnolenza, mancanza di forze, pressione bassa (misurata in farmacia qualche volta e generalmente dopo la misurazione intorno ai 100 su 60) e temperatura oscillante tra i 35.8 e i 36.3. Nonostante mi sforzi di mangiare abbastanza, facendo anche attività fisica, noto sempre un profondo stato di stanchezza e sonnolenza, come se non avessi le forze e tutto ciò influenza in maniera negativa tutte le mie giornate lavorative. Andando dal medico di famiglia, per quello che riguarda l'ano e lo scroto, mi ha prescritto una visita dermatologica, e a seguito di visita dermatologica la diagnosi era: xerosi dello scroto e micosi perianale, che sto curando con adeguate pormate date dal medico. Nonostante questo, noto che il prurito in sede anale si ripresenta ogni tanto, come se fosse una sorta di fastidio esterno ed è per questo che ho prenotato una visita proctologica da fare la prossima settimana.
Quanto agli altri sintomi ho fatto le analisi del sangue e questi che vi riporto sono i risultati:
Azotemia: 22 Glicemia: 79 Creatinina: 1,19 Transaminasi Got:32 Transaminasi Gpt: 40 Gamma Gt: 18 Colesterolo totale: 156 Colesterolo Hdl: 44 Trigliceridi: 48 Globuli bianchi: 3,3 migl/mmc Globuli rossi: 4,86 migl/mmc Ematocrito: 40,5% M.C.V. 83,3 fl M.C.H. 27,4 pg M.C.H.C. 32,8 g/dl RDW 12,4% Neutrofili: 42,1% Eosinofili: 0,7% Basofili: 0,9% Linfociti: 48% Monociti: 8,3% Piastrine: 220 Piastrinocrito: 0,13% MPV: 6,1fL PDW:17,4% Ves: 6 Tas: 400 U.A. PCR: inf 6 mg/l TSH: 1,180 mIU/L t3 Free 2,66 pg/ml t4 free 1,19ng/dl IGE TOTALI 20,3 UI/ml
URINOCOLTURA: Negativo ; Esame Urino completo: (a tutte le voci ASEENTE/I)
L'analista mi ha detto che da queste analisi va tutto bene, fatta eccezione per il Tas che è un pò alto, forse a causa di una infezione pregressa o delle stesse placche in gola che come si staccano, dopo un pò di tempo, si riformano, e il numero di globuli bianchi che secondo lei è basso.
Quale è il vostro parere? Pensate ci possa essere una qualche infezione in corso? Il mio medico di base dice pensa che io stia bene e mi ha solo consigliato di fare un eventuale tampone faringeo....però fatto sta che io accuso uno stato di malessere che mi limita in molte attività quotidiane. Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
salve,
Gli esami sono normali. Ma ha omesso l'Hg!
Può completare le indagini con la valutazione sieroimmunologica per EBV:
- Anti VCA IgM+IgG quantitativo.
-EA-D IgG
-Anti EBNA IgG quantitativo.
Anche se c'è leucopenia lieve questa spesso si associa a episodi di riattivazione virale.
Inoltre molto utile sarebbe la Sideremia, la Ferritina e la Transferrina/ TIBC.
Ottima l'idea del tampone faringeo per lo Streptococco Beta emolitico di gruppo A.
Ne parli con il suo medico.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore. Vedrò di fare queste analisi.
Qualora i sintomi persistessero, cosa mi consiglia di fare? Esclude qualsiasi altro tipo di infezione o di visita specialistica?
Potrebbe semplicemente trattarsi di sintomi dovuti a cambio stagionale e/o stress, quindi stanchezza cronica?
Grazie

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il cambio di stagione influisce molto.
"aprile, dolce dormire", è un proverbio vecchissimo......
Faccia gli esami e poi ne riparliamo.
Buona domenica,
dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola