Utente 318XXX
Egregi Dottori,

Vi scrivo perché dal dicembre 2016 ho delle strane reazioni in bocca. Mi spiego: a metà dicembre ho avuto la febbre accompagnata da placche alla gola, numerose afte dolorose sulle pareti interne delle guance e, in più, lingua con patina bianca, piccoli puntini rosa/rossi lungo il perimetro anteriore che causavano un bruciore insopportabile al punto da non riuscire a parlare e delle macchie biancaste, simili a creste, una sul lato destro e una sul lato sinistro. Il medico di base mi prescrisse augmentin e delle pasticche cicatrizzanti (per le afte). Vedendo miglioramenti solo sul fronte placche, ho deciso di provare con del bentelan e dopo 3 giorni di assunzione sono spariti sia i puntini che il bruciore che le afte.

Sembrava tutto passato ma circa un mese e mezzo fa mi son tornate le macchie/creste ai lati della lingua. Ho preso dunque augmentin e lavando con lo spazzolino piano piano, in qualche giorno, sono andate via, tranne quella sul lato destro della lingua che ad oggi ancora è presente, ridotta di molto.. ma presente.

Non va proprio via e non so cosa fare. Devo prendere un'altra volta augmentin? Il mio timore è che quest'ultimo mette a dormire l'eventuale batterio che causa queste infezioni ma che non riesca a debellarlo. Cosa devo fare?

PS: So che non siete tenuti a visionare foto, tuttavia vi lascio il link nel caso voleste, delle macchie appena riapparse.


Grazie infinite,
cordiali saluti,

D.

_____________
LINK FOTO: http://s16.imagestime.com/out.php/i1110695_174400541400642320051127708530043n.jpg

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, perchè perde tempo e soldi per i farmci che sono dannosi alla su salute e non cerca una diagnosi alla sua patologia?
Il fai da te in questo caso è dannoso, occorre al più presto una diagnosi che la potrà ottenere presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Le ricordo che l'Organizzazione Mondiale Della Sanità ha stabilito che qualunque lesione ai tessuti molli del cavo orale che non regredisce spontaneamente in 15/20 giorni è da ritenersi sospetta e va prontamente accertata.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Difficilmente batteri si rendono responsabili di lesioni linguali che si manifestan con placche bianche quindi l'utilizzo dell'Augmentin appare del tutto inappropriato,spesso anzi può aumentare la problematica alterando la flora microbica orale e favorendo una candidosi, ne esistono forme acute in cui la placca e' asportabile per sfregamento e forme croniche legate spesso a patologie sistemiche in cui la placca non è asportabile. Non so naturalmente se e' il suo caso e non è opportuno che assuma di sua iniziativa farmaci per il trattamento di condizioni patologiche non diagnosticate da uno specialista.
Peraltro se la placca bianca non è asportabile per sfregamento va sempre sospettata la possibilità che possa trattarsi di una leucoplachia, lesione che va attenzionata in quanto se presenta alterazioni displastiche ha un potenziale evolutivo, può divenire cioè pericolosa. A maggior ragione se lei fuma se beve alcolici o se le sue mucose son soggette a traumatismo cronico.
La bilateralità delle lesioni può far pensare anche a un lichen nella variante a placca.
Naturalmente senza visita o anamnesi le mie son solo ipotesi.
Deve farsi visitare da un esperto in patologia orale. Come le ha correttamente detto il Dr. Ruffoni, le lesioni che non guariscono in 15 giorni devono essere approfondite, se necessario, e nel suo caso probabilmente e' necessario, anche con una biopsia.
Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente 318XXX

Gentili dottori,

chiedevo dei farmaci poiché quando ebbi gli stessi sintomi pochi mesi fa (anzi, più gravi vista la presenza aggiuntiva delle altre lesioni e sintomi), gli stessi sembravano risolvere il problema.

Non sono fumatore e non bevo alcolici, quindi (correggetemi se sbaglio) posso escludere una leucoplachia.

Potrebbe dunque essere lichen? Nel caso lo sia, leggo che chi ne è affetto deve conviverci. Ma è proprio così? Per adesso mi risulta indolore e per nulla fastidioso ma.. potrebbe evolvere? Non c'è modo di trattarlo e di tenerlo a bada?

Aggiungo: non ne avevo fatto menzione poiché non lo ritenevo rilevante. Circa 10 mesi fa ho contratto la candida a livello genitale, che ho prontamente curato (dopo visita da un urologo) con l'assunzione di due diversi antibiotici durata un mese. Potrebbe essere ancora lì, dormiente, ed essersi manifestato sulla lingua? Forse questo spiegherebbe come mai assumendo augmentin le macchie si siano ridotte.

RingraziandoVi infinitamente,
cordiali saluti,

D.

[#4] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Senza visita non si può escludere nè confermare nulla, nè il lichen e neppure la leucoplachia.
Forse prima non mi son spiegato bene, l'Augmentin NON SERVE PER LA CURA DELLA CANDIDA.
Faccia la visita specialistica che le abbiam consigliato e le verrà spiegato tutto per benino.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Senza diagnosi è dannoso fare inutili cure farmacologiche, si ricordi che l'uso spropositato di antibiotici senza prescrizione medica, ha creato nella popolazione resistenze batteriche oggi difficili da debellare.
Non faccia altri inutili pasticci o supposizioni senza competenza mediche, sta parlando della sua salute, che è la cosa più cara che possiede, non la distrugga, si faccia rilasciare una diagnosi con le corrette cure.
Concordo pienamente con la competente risposta del Dott. Di Iorio.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 318XXX

Gentili Dottori,

Vi scrivo per aggornarvi. Ad oggi non ho ancora effettuato una visita specialistica poichè cambiando spazzolino con uno a setole leggermente più dure mi sono accorto che la piccola macchia che persisteva è andata via in pochi giorni. Forse era troppo poco abrasivo quello che usavo prima.

Ora non ho nulla di visibile, la lingua (e l'interno della bocca in generale) sembrerebbe in salute.

A questo punto ha senso fare una visita specialistica o è meglio attendere, se mai ci sarà, un'eventuale ricomparsa dei sintomi?

Il fatto che sia andata via in un modo così semplice esclude le ipotesi fatte in precedenza o non significa nulla?

RingraziandoVi,

cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
In precedenza non abbiamo ricevuto sospetti diagnostici o altro, ora le lesioni sembrerebbero regredite per azione meccanica, ma una visita non ha costi biologici e le darebbe la certezza che il tutto non è patologico.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/