Utente
Buonasera dottori, vi scrivo di notte proprio perché è appena successo. Vi racconto dal principio, ho 19 anni e sono ipocondiaca. Sono mesi che lotto con la paura del linfoma dopo aver avuto dei linfonodi ingrossati in diverse parti del corpo, ormai sono circa 5 mesi che ho il terrore del linfoma e più dottori mi hanno detto che i miei linfonodi sono innocui ma io ho ancora paura, persino di quelli che si gonfiano per un raffreddore ben sapendo che è una vita che mi si gonfiano i linfonodi per i raffreddore. Recentemente ho anche scoperto una tonsilla leggermente più grossa dall'altra e affidandomi a internet ho letto di tutto sul linfoma, sono andata dal medico anche in questa occasione e mi ha ribadito di stare tranquilla, non mi ha nemmeno prescritto un antibiotico, infatti non mi hai mai dato fastidio, me ne sono accorta proprio per caso di averla. Insomma dopo questa premessa da tre giorni circa mi sveglio la notte con il battito cardiaco alle stelle e inizio a sudare, ovviamente collego il sudore notturno al linfoma e invece di calmarmi mi aumenta ancora di più, oltre al sudore sento le gambe leggermente tremare, mo succede all'improvviso, mi sveglio durante la notte dopo un'ora due di sonno agitato, anzi stanotte nemmeno riuscivo a prendere sonno perché avevo già paura che potesse ricapitare come ieri e infatti è successo e ancora sento la sensazione di irrequietudine. Premetto che sudo quando mi sveglio, non mi sveglio già sudata questa è una cosa che mi fa razionalizzare e magari non è il solito linfoma ma qualcosa di cardiaco, oppure ansia dato che ultimamente oltre la mia ipocondia ci sono altri fattori che mi mettono ansia, le notti precedenti mi svegliavo perché sentivo che grignavo i denti (bruxismo) e mi svegliavo per il dolore ai denti, il dottore mi disse che mi stavo consumando i denti e di cercare di stare più tranquilla, ma a quanto pare la cosa sta peggiorando. Aggiungo che durante la giornata sono angosciata e irrequieta, sento come prevenire l'ansia dallo stomaco, questo sempre da due/tre giorni. Io chiedo disperatamente una vostra opinione, forse anche un modo per tranquillizzarmi. Di cosa può trattarsi? Linfoma? Patologia cardiaca o ansia?

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Escluderei anche la causa cardiaca.
Penso che una consulenza psicologica/psichiatruica sia indispensabile dato che la sua qualita' di vita, da cio' che scrive e da come scrive , mi pare molto scadente.

Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta e per il tempo che ha dedicato a leggere il mio consulto.
Quindi lei esclude cause organiche? Io sono veramente molto ipocondriaca, pensa che una terapia da uno psicoterapeuta mi aiuterà?

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ne sono certo.
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio mi ha tranquillizzato.
Volevo chiederle un'ultima cosa: ieri sera ho provato a prendere la camomilla prima di coricarmi ma non mi ha dato alcun beneficio, infatti comunque prima di dormire avevo l'ansia, e facevo fatica a prendere sonno, cosa mi consiglia di prendere prima di andare a dormire? Io non ho mai preso tranquillanti e non vorrei iniziare a farlo perché ho molta paura di diventarne dipendente.

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei in realta' sta diventando dipendente dall'ansia e questa non viene curata con la camomilla o tranquillanti. Ci sono terapie specifche molto efficaci per guarire
CVhieda un parere a chi ne sa piu' di me, cioe' uno psichiatra.

Cordialmente

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6] dopo  
Utente
Dottore probabilmente ha usato le parole esatte, sono dipendente dall'ansia ormai, ho vissuto solo tre settimane tranquille in questi 5 mesi. Cercherò sicuramente di risolvere il problema facendomi seguire

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Così mi piace.
Guarirà perfettamente e guardandosi indietro si domanderà perché non L abbia fatto prima

Tanti auguri di cuore

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore, grazie ancora spero di stare meglio già in questi giorni.
Cordialmente

[#9] dopo  
Utente
Buongiorno dottore purtroppo torno a scriverle di nuovo. Dopo tre notti tranquille, stanotte è successo di nuovo. Il problema è che diversamente dalle altre volte che sono andata a letto irrequieta, ieri sera ero tranquilla però mi sono svegliata più volte durante la notte per vedere se ero sudata, poi alle 4 mi sveglio e sudo non so nemmeno se ero già sudata o avevo iniziato a sudare dopo, perché nel sonno non sono riuscita a razionalizzare, oltretutto avevo sempre questo battito accellerato. Poi dopo 5 min la sensazione è sparita e mi sono riaddormentata e mi sono svegliata varie volte per vedere se sudassi ma niente, ero asciutta. Dottore io penso sempre al linfoma, è possibile che un sintomo ansioso possa riapparire anche dopo un periodo relativamente tranquillo? Voglio aggiungere anche che ultimamente sto mangiando male e la notte a volte mi sveglio e sento come se avessi l'acido in gola, mi brucia e sento fastidio.

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Mi scusi se pensa al linfoma perché chiede un consulto al cardiologo?

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11] dopo  
Utente
Il linfoma è la mia paura da mesi, ho fatto tutte le analisi del sangue più volte senza che uscisse qualcosa, tutte perfette, ho fatto sentire i miei linfonodi a due medici e mi hanno detto di stare tranquilla perché sono innocui, sono circa sei mesi che convivo con questa paura, che all'improvviso possa uscire qualche sintomo che sia ricollegabile al linfoma e so che i sudori lo sono. Stanotte sono stata tranquilla, niente tachicardia e niente sudori, so anche che i sudori del linfoma arrivano a far cambiare le lenzuola anche più volte ogni notte, e sono continui, questo mi fa stare un po' tranquilla anche perché io sto benone alla fine, mangio molto, sono sempre piena di energie, ho preso anche peso non so cosa possa essere, ecco perché ho chiesto un consulto ad un altro specialista per capire se è solo la mia mente a fare questi scherzi. Non volevo assolutamente offenderla o altro, ho molto rispetto per il vostro lavoro e vi ammiro, mi scuso se ho sbagliato.