Solo un problema di anemia

Salve, sono Dora e ho 17 anni. Da quasi due anni ho cominciato ad avere alcuni sintomi: ogni tanto gambe pesanti dal pomeriggio/sera, testa che mi gira per pochi secondi quando mi alzo bruscamente(specie d'estate), due eposodi di emicrania con aura visiva a distanza di 6 mesi l'una dall'altra, sensazione occasionale di spossatezza, mani spesso fredde, e tahlietti ai lati della bocca a volte. Da circa 6 mesi ho notato una maggiore caduta dei capelli, che appaioni più flosci ma il volume è invariato. Ho effettuato di recente le analisi del sangue su emocromo, ferro, ferritinina,transferrina. I risultati non sono stati molto positivi
FERRO 13 valori di riferimento 37-147
TRANSFERRINA 428 200-360
FERRITININA 2 10-204
EMOGLOBINA 10.2 12-16
RBC(globuli rossi) 4.65 4.1-5.10
MCV 64 78-102
MCH 18.1 25-35
MCHC 28.3 31-37
RDW-CV 20.5 10-16
Monociti 10.6% 2-10%
Eosinofili 0.7% 1-7
Neutrofili valore assoluto 2.44% 2.5-7.5

Il resto e nella norma, compreso l'ematrocrito che è ai limiti bassi 36.1 valori di riferimento 36-46 e piastrine nella norma. Globuli bianchi della norma ma ai limiti bassi 4.54 4.50-13.
Sono abbastanza preoccupata della situazione in generale, non capisco se è solo un problema di anemia( che è evidente), oppure c'è dell'altro. In particolare il valore che mi lascia più perplessa sono i globuli rossi alti, che con l'anemia dovrebbero diminuire in base a quanto ho letto. Mi dia Lei un parere, in base ai risultati e ai sintomi da me descritti. Grazie mille

[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Cara Signorina,
lei ha una tipica anemia microcitica sideropenica, che è caratterizzata da una discesa dell'emoglobina (quindi dall'anemia) e da un numero di globuli rossi che può essere anche più altro della norma(i motivi sono un pò difficili da spiegare) ma che hanno i volumi corpuscolari ridotti ( ed infatti il suo MCV è di appena 64,0).
E' una situazione che spesso si verifica nelle giovani o giovanissime donne come lei, specialmente se sono molto magre e mangiano pochi alimenti contenenti ferro (la carne, il pesce e il gegumi, il tuorlo d'uovo, il cioccolato...) e si nutrono di verdura che contiene ferro scarsamente assimilabile (il mito degli spinaci ricchi di ferro è solo una leggenda: in realtà essi contengono sostanze che legano il ferro a livello intestinale, ne impediscono l'assorbimento e ne determinano l'espulsione con le feci).
Inoltre, non so se sia il suo caso, spesso hanno mestruazioni abbondanti e prolungate che causano mensilmente un notevole depauperamento delle riserve di ferro.
Quindi non c'è motivo di preoccuparsi: se per scrupolo vuole fare un sangue occulto fecale su tre campioni lo faccia pure ma alla sua età....
Quello che deve fare è renintegrare le riserve marziali: io opterei, come sempre faccio, per un carico di ferro per via EV (il Ferlixit va benissimo) perchè con i suoi valori di ferritina e di transferrina se dovessimo tentare di correggere il deficit marziale con il ferro per bocca occorrerebbero tempi biblici e il solfato o il gluconato di ferro le potrebbero dare problemi gastro intestinali.
Ovviamente durante la terapia marziale va effettuato un controllo dell'emocromo e anche dei reticolociti che sicuramente saliranno il che è segno che l'anemia si sta risolvendo.
Altra cosa da correggere è la dieta, se è scorretta, e i flussi mestruali che possono giovarsi della pillola estro - progestinica.
Per quanto riguarda il ferro EV ne parli con il suo curante: in 20 anni non mi è mai successo nessun inconveniente: basta diluire 1 fiala in 100 cc di fisiologica, la prima volta, e iniziare l'infusione lentamente: ai primi segni (improbabili) di intolleranza si sospende l'infusione e finisce lì.
Se tutto va bene dal giorno successivo si fanno due fiale in flebino da 100 ml di fisologica e può procedere anche un infermiere.
!0 flebine (20 fiale) in 10 gg risolvono il quadro.
Altrimenti deve andare a farle in ospedale.
In ogni caso mi premeva rassicurarla che non ha nulla di ematologico e che tutti i suoi sintomi sono legati alla carenza di ferro.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la sua risposta!! Quindi se ho capito bene anche alcuni altri valori dipendono dal ferro( anche i globuli rossi alti?) Ad esempio anche i monociti alti e gli eosinofili bassi? Comunque grazie seguirò i consigli dati e domani porterò le analisi alla mia dottoressa. Si effettivamente io ho il ciclo mestruale abbastanza abbondante nei primi 2 giorni,poi cala gradualmente e mi dura 5/6 giorni, non so se questo basta a giustificare la carenza. E per fortuna che non mi vengono ogni 28 ma sempre ogni 32/33 giorni non prima. Per quanto riguarda la dieta mi pare di averla abbastanza equilibrata, sono normopeso, mangio un po' di tutto, compresi gli alimenti che ha nominato. Carne ne mangio da 2 a 4 volte a settimana(dipende), uovo 2 a settimana, forse dovrei aumentare il pesce che ne mangio spesso 1 volta a settimana, a volte 2(mi piacciono molto gli sbombri e l'orata). Frutta e verdura sono presenti ad ogni pasto, e qualche volta mangio anche gli spinaci ma non spesso,a dir la verità mangio molto di più gli zucchini in padella che sono mia verdura preferita, poi altre verdure in base alla stagione. Se può chiararmi questi ultimi dubbi e le vengono in mente altri consigli in merito ben volentieri!!! Grazie ancora
Cordiali Saluti
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Cara Signorina,
Mi pare di poter concludere che la causa della sua carenza di ferro sia legata ai cicli.
Chiaramente si è instaurata in molto tempo, silenziosamente, e lei se n'è accorta solo ora.
La dieta mi sembra equilibrata e le zucchine non hanno le controindicazioni degli asparagi.
Quindi lei deve risolvere con il ginecologo il problema dei flussi, prima di inziare la terapia, altrimenti il ferro che integrerà verrà nuovamente perso con le mestruazioni.
Le ripeto che l'anemia microcitica ferrorpriva è caratterizzata da un numero di rossi normale o alto, ma piccoli e con poca emoglobina. E questi caratteri ematologici in lei ci sono tutti.
Che gli eosinofili siano bassi e i monociti al 10,6% non è clinicamente rilevante.
La Cheilite Angolare, i taglietti ai lati della bocca, sono in tipica associazione con la carenza di ferro. Come la astenia e la perdita dei capelli.
Stia tranquilla, si curi e se vorrà mi faccia sapere.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
D'accordo ho capito. Grazie dei chiarimenti, se ci sono novità significative certamente la informo!
Arrivederci
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,torno a scriverLe a proposito delle mia condizione di anemia scoperta quasi 2 mesi,di cui avevo inviato le analisi (sopra) e Lei mi aveva dato alcune indicazioni. Per circa due settimane mi sono curata con integratori "ferrograd" prescritti dal curante. In seguito abbiamo contattato il ginecologo,che me ne ha dato uno che favorisce l'assorbimento(con viracina C,vitamina b12 e altre che non ricordo). Devo dire che la situazione sembra migliorare, e noto che i capelli sono ritornati più ricci. Avverto anche meno il senso di gambe pesanti. Nel frattempo comunque ho effettuato l'ecografia addome completo, risultata ok (da lui consigliata visto la situazione spiegata brevemente al telefono). Oggi ho effettuato la prima visita, dove ha rilevato un utero un po' spesso, che probabilmente provoca ciclo abbondante. Quindi mi ha prescritto la pillola. Oltre questo però, dopo aver guardato le analisi, ha detto che molto probabilmente sono portatrice sana di anemia mediterranea, poiché ho emoglobina bassa, MCV basso,globuli rossi altini. Mi ha vivamente consigliato accertamenti a riguardo.
Vorrei:
1) un Suo gentile parere, se ci sta quest'ipotesi in base a sintomi e analisi,ed eventualmente anche un parere sulle cure che sto facendo, se Lei ha commenti da fare o consigli.
2)Desidero capire cosa comporta a livello fisico e di salute essere portatrice (in ogni caso sono solo portatrice e non malata,vero?). Aggiungo che mia nonna e mio zio lo sono , mia mamma no e mio papà nemmeno. Grazie dell'attenzione

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa