Dolori toracici fortissimi

Buonasera, espongo il mio problema che perdura ormai da due giorni.
Tutto è iniziato una mattina quando improvvisamente mi sono arrivate delle fitte lancinanti e dico lancinanti al petto, sulle costole di sinistra. Non ci ho dato peso in quanto in passato mi era già successo, mi capitava solo un episodio e dalle mie parti i nonni dicevano sempre che quando capitava è perchè "si sta crescendo", per cui ci ho riso sopra. Però durante la giornata mi sono continuate più del solito, faccio molta fatica a respirare quando ho questi dolori e a volte durano anche per 5 minuti. Il dolore è proprio come se una spada mi trafiggesse è molto molto molto molto forte...e mi capita improvvisamente. Anche oggi ho avuto molto dolore, e sento come un senso di pesantezza sulle costole di sinistra, come se facessi più fatica a respirare con il polmone di sinistra e sento anche un dolore bruciante sordo.
Non ho mai avuto patologie polmonari in passato, fumavo ma ormai ho smesso da anni. Cosa potrebbe essere? Grazie
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
il dolore che dscrive non è cardiaco.
E' un dolore nevralgico tipico: aria condizionata?
In ogni caso controlli che non compaiano eruzioni cutanee lungo il decorso del nervo dolorante, perchè spesso lo Zoster inizia così.
Per quanto nella forma detta Herpes sine Herpete il processo di riattivazione di VZV si ferma nel ganglio nervoso, compare il dolore ma non le manifestazioni cutanee.
Se i FANS non sono efficaci può proporre al suo medico una terapia con un farmaco specifico per il dolore neuropatico: il Gabapentin o il Pregabalin che sono, specie il secondo, molto efficaci.
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta. Anche oggi fa ancora male ma non ho nessuna eruzione cutanea...però il dolore è davvero fortissimo
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Se è sempre un dolore intermittente , improvviso e terebrante (cioè a pugnalata) è di origine neuropatica.
Si rivolga al suo curante per un esame obiettivo e per la terapia con i farmaci di cui le ho parlato ieri.
Saluti,
Dott. Caldarola.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa