Utente
Buongiorno, circa dieci giorni fa mi è stata diagnosticata una faringotonsillite curata dall'otorino con neoduplamox e deltacortene. Il problema si è risolto correttamente nel giro di qualche giorno. Fin dalla prima assunzione di deltacortene però ho avuto sudorazioni notturne ogni notte: localizzate a nuca e collo, tali da bagnare il cuscino. Ora a distanza di tre giorni dal termine della cura con deltacortene tali sudorazioni persistono anche se leggermente attenuate. Concludo dicendo di non aver mai sofferto di questo tipo di problema se non un unico episodio che risale ad aprile di quest'anno in cui ho avuto un'erpes zoster durante il quale una notte avevo bagnato completamente pigiama e lenzuola.
Grazie per la disponibilità!

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
una tonsillite si può curare con antibiotico: certamente non con il Deltacortene.
Che fa fare bella figura al medico ma non giova al paziente.
Ad ogni modo se la febbre è passata e la faringotonsillite pure, non dia troppo peso alle sudorazioni notturne: non sono sintomi patognomonici di emolinfopatie.
Si faccia valutare la P.A.
Saluti e buon Ferragosto.
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore la ringrazio per la graditissima risposta.
Le chiedo solo di potermi specificare cosa intende per PA.
Grazie ancora!

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2020
Salve,
mi scusi è l'abbrevizione di Pressione Arteriosa.
La può trovare anche con l'acronimo P.A.O. con cui si intente la Pressione Arteriosa Omerale, quella che normalmente si misura nella pratica clinica. All'altezza dell'Omero.
Saluti cari.
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per tempestività e la professionalità.
Buon ferragosto anche a lei!