Utente cancellato
Salve,
Probabilmente ho postato il consulto nella sezione sbagliata e in quel caso mi scuso, ma non ho trovato quella di tossicologia, essendo la prima volta che uso questo portale.
Il mio ragazzo ha per sbaglio ingerito quantità minime di veleno per formiche finite su una pesca. Credendo si trattasse di farina ha lavato la pesca e l'ha mangiata, ma ora accusa strani sintomi come secchezza della gola e mal di testa. Ha telefonato ad un centro veleni per chiedere informazioni e gli è stato detto che i sintomi non corrispondono a questo genere di avvelenamento, ma di recarsi in ospedale in caso di peggioramento dei sintomi. Scrivo qui per sapere se le informazioni date sono corrette e se è il caso di preoccuparsi o meno, considerando che la pesca non era 'cosparsa' ma la quantità di veleno era pochissima e che in seguito è stata lavata. Vi ringrazio per la pazienza e mi scuso per l'allarmismo eccessivo probabilmente.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
che tipo di veleno viene riportato nell'etichetta della confezione?
Sennò parliamo del nulla.
A presto,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
460241

dal 2019
Mi scusi se ho trascurato questo dettaglio. Si tratta di Propoxur.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
si tratta di un Carbamato.
I sintomi che riferisce non sono tipici dell'avvelenamento da carbamati.
Inoltre la quantità ingerita è troppo bassa per essere letale.
Si preoccupi di diarrea, scialorrea, pupille piccole, vomito, catarro abbondante e ancora fascicolazioni o astenia muscolare (impossibilità di stare in piedi e visione doppia).
Le ho scritto i sintomi per completezza: non glieli faccia somatizzare.
Si tranquillizzi,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
460241

dal 2019
Grazie mille per le informazioni che mi ha dato e la disponibilità.

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Buona serata.
Dott. Caldarola.