Utente 462XXX

Salve,
scrivo a nome di mia madre che non sa usare il computer purtroppo.
Giovedì 10 agosto 2017mia madre è stata punta da una vespa nella zona del muscolo bicipite o tricipite del braccio sinistro, medicata da lei con l'applicazione della pomata "prep" sulla zona punturata.
Venerdì 11 agosto la zona colpita dalla puntura di vespa ha iniziato a gonfiarsi e a procurarle del prurito; nel tardo pomeriggio della stessa giornata mia madre si è recata in farmacia e gli è stato consigliato di applicare la pomata "Fenistil 0,1%" all'idrocortisone e vedere se il gonfiore al braccio diminuiva, altrimenti doveva andare o dalla Guardia Medica perché entravamo nel fine settimana o al Pronto Soccorso.
Sabato 12 agosto, vedendo che, oltre al prurito, il gonfiore al muscolo del braccio sinistro non solo non era diminuito ma si stava estendendo ad un muscolo sottostante a quello che si era inizialmente gonfiato ho deciso di portare mia madre al Pronto Soccorso.
Al Pronto Soccorso ci hanno chiesto da quanto tempo mia madre era stata punta e visto che erano già passati due giorni ci hanno consigliato di andare dalla Guardia Medica dell'Ospedale dato che probabilmente il rischio si shock anafilattico era scongiurato.
Dalla Guardia Medica dell'Ospedale sono stati prescritti a mia madre il Prednisone compresse per 6 giorni ed il Rupafin compresse per 7/10 giorni oltre a fare degli impacchi freddi e/o a continuare ad applicare la pomata Fenistil 0,1% perché mia madre aveva anche un forte prurito.
Nei giorni successivi il gonfiore ai muscoli del braccio ha iniziato a sparire e così anche il prurito ha iniziato a farsi sporadico.
Ad oggi (3 settembre 2017) mia madre non ha più dolori al braccio sinistro, ogni tanto ha del leggero prurito a cui applica ancora la pomata Fenistil 0,1% MA ha ancora visibilmente sul braccio dei "punti rossi" e, motivo per cui Vi ho scritto, abbiamo notato una "riduzione" del muscolo del braccio sinistro dove mia madre era stata punta dalla vespa.
E' normale questa situazione di diminuzione del muscolo che è stato punto?
Dobbiamo preoccuparci?
Il mio medico di famiglia una settimana fa ha detto a mia madre di usare la pomata "Sintotrat" e poi se il prurito occasionale non passavaed il muscolo del braccio non si "normalizzava" di rivolgerci di nuovo a lui, ma da domani è in ferie e non sappiamo cosa fare.
Dobbiamo aspettare o per caso rivolgerci ad uno specialista? E se sì, a quale?

Grazie

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
il Fenistil non è una pomata all'idrocortisone ma al Dimetindene Maleato, un antiistaminico.
Mi pare che per la semplice puntura di una vespa si sia stato sollevato un vespaio: shock anafilattico, cortisone, crema cortisonica, crema antistaminica, atrofia delle fibre muscolari.
Calma....è solo una puntura di vespa in un soggetto non allergico al veleno degli imenotteri che andava trattata con una abbondante applicazione di un cortisonico topico potente, tipo Flubason, Advantan....
Lo shock anafilattico è una evenienza eccezionale e si verifica immediatamente dopo la puntura: prima di arrivare a questo estremo ci sono sindromi intermedie facilemente gestibili se si verificano.
Anche la prescrizione dello steroide per bocca non è idonea: se si teme una reazione ritardata o ci si vuole riparare le terga, come nel caso di specie, si fa un bolo IV di uno steroide a lunga durata d'azione come il betametasone o il Desametasone.
In quanto alla "riduzione" del muscolo punto dalla vespa è necessario che la veda il suo curante perchè non riesco a capire che cosa si sia ridotto.
Ad ogni modo state tranquilli.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 462XXX

Grazie per la risposta Dottore e mi scuso per la mia risposta in ritardo.
Ad oggi non ho portato mia madre dal medico curante perché la situazione non è peggiorata e lui era in ferie ma da lunedì ritorna e così andremo a chiarire le nostre paure.
Inoltre ieri sono riuscito a prendere un appuntamento da un dermatologo e la settimana prossima faccio fare a mia madre anche una visita specialistica in modo da farci capire quale tipo di insetto l'ha punta e che terapia può prescrivere per risolvere il problema che, in base alla sua risposta, non deve essere niente di grave ma si tratta solamente di una situazione che si è trascinata e non si è ancora conclusa.

Grazie ancora per la risposta.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Di nulla.
Faccia sapere se vorrà.
Saluti cari.