Urinocultura

Gent.le Dottore,

Volevo chiedere se gli integratori che contengono cramberry, d mannosio e ononide (es. Cistiset Advance), incidono sul risultato dell'urinocultura (se non ricordo male il dottore che avevo prima mi aveva detto che sia l'integratore che il cistalgal non incidono).

Grazie e cordiali saluti.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
se l'urinocoltura è stata fatta a opportuna distanza dalla fine di un trattamento antiinfettivo, (10 gg), gli integratori che assume non hanno alcuna interferenza con il risultato della urinocoltura che se negativa deve essere considerata negativa.
Cari saluti.
Caldarola.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie molto Dottore, approfitto per chiederLe un'altra cosa che mi è successa per la prima volta. Questo mese, subito dopo il ciclo (anzi stava per terminare avevo le ultime perdite scure), ho cominciato ad avere un forte bruciore esterno (in corrispondenza delle piccole labbra) ma non avvertivo dolore durante la minzione e quindi, dato che ho avuto la cistite diverse volte, ho aspettato a prendere il Monuril e ho preso solo un’integratore (cistiset advanced con mirtillo rosso e dmannosio). Questo disturbo è continuato anche i giorni successivi, in alcune ore della giornata era molto forte e dato che era accompagnato da una sensazione di gonfiore, pensavo si trattasse di candida e ho messo Gynocanesten. Il quarto giorno sono andata dalla ginecologa che mi ha detto di continuare con la Gynocanesten e di prendere anche 2 compresse di Sporanox per 4 sere (a gennaio avevo fatto il tampone vaginale ed era risultata la candida Krusei, come anche le 2 volte precedenti) e anche l’integratore Cistiset. Nel frattempo è arrivato il risultato dell’urinocultura che avevo fatto il 4° giorno dall’inizio del disturbo e risulto positiva ad Escherichiacoli. Il disturbo nel frattempo cambia, si alterna con parti della giornata in cui è forte (diminuisce se stavo seduta o sdraiata) o sparisce in alcuni momenti. Oggi e ieri è scomparso. A questo punto vorrei chiederLe se secondo Lei devo iniziare o no la terapia che mi ha dato il mio dottore che mi ha prescritto l’antibiotico Abba (1 bustina prima di colazione e una prima di cena) però ho un po paura perchè questo antibiotico non l’ho mai preso però l’anno scorso per una tonsillite ho preso l’augmentil che mi ha fatto venire una forte candida e probabilmente a causa dell’indebolimento delle mie difese immunitarie (mangio per lo più verdura, pasta e frutta perché sono intollerante al lattosio e pesce e carni bianche mi fanno star male) mi è venuta la cistite.
Questi ultimi giorni sto bevendo tantissimo e prendo fermenti lattici e l’integratore Cistiset advanced. E’ possibile che il batterio se ne sia andato? Secondo Lei se lunedi 2 ottobre ripeto l'urinocultura x verificare se il batterio è andato via faccio bene?
Poi volevo chiederLe, i fermenti Femelle (in bustina non dovrebbe avere lattosio) è vero che vanno bene x contrastare candida e cistite?
Grazie infinite e scusi se mi sono dilungata ma dovevo spiegarLe bene la mia situazione e spero sia chiara.

Grazi molto e cordiali saluti.
[#3]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
se ha una infezione delle vie urinarie da Echerichia Coli è difficile che lo stesso se ne sia magicamente andato via.
In ogni caso visto che la sintomatologia si è attenuata, nulla osta prima di prendere l'Abba, che è identico all'Augmentin, a che lei rifaccia la Urinocultura.
Se risulterà positiva bisognerà pure sterilizzare le sue urine in qualche modo.
Se l'ABG le desse un batterio sensibile agli aminoglicosidi, in particolare alla Netilmicina, una sola dose giornaliera di 300 mg di Zetamicin 300 per 5 gg IM sarebbe molto efficace e poco incline a farle riattivare la candida.
Ne parlerà poi con il suo curante.
Tutti i probiotici, quindi anche Femelle che non ha lattosio, aiutano a riequilibrare la flora batterica intestinale (il microbiota) e questo può aiutare a ridurre le recidive di infezioni delle vie urinarie senza che tuttavia ci si aspetti miracoli.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie molto Dottore per la risposta chiara e immediata!
Se non Le dispiace approfitto per chiederLe un'altra informazione.
Stò facendo la cura per la candida Krusei che mi ha dato la mia ginecologa (ho preso per 4 sere 2 compresse di Sporanox dal 20 al 23 settembre compresi dopo cena poi ho aspettato 6 giorni e ieri sera ne ho preso altre 2).
Domani pensavo di fare l'urinocultura perchè se poi mi arriva il ciclo (l'ultimo mi era iniziato l'8 settembre ma spesso mi anticipa di qualche giorno) non lo posso più fare mentre vedrò la mia ginecologa mercoledi p.v.
Secondo Lei questi Sporanox (in particolare quello di ieri sera), posso incidere sul risultato?

Grazie in anticipo e cordiali saluti.
[#5]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
no, nel modo più assoluto.
Lo Sporanox è attivo sui miceti e non sui batteri che lei cercherà con l'urinocultura.
Un cordiale saluto,
Caldarola.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gent.le Dottore,
La ringrazio moltissimo per la risposta. Aveva ragione, per sicurezza ho rifatto l’urinocultura e l’Escherichia coli è ancora presente. Nel frattempo ho sentito il mio ginecologo che mi ha prescritto l’antibiotico Ciprofloxacina Mylan generics 500 mg e ieri sera ho iniziato con la prima compressa. Mi è però sorto un dubbio atroce e spero molto che Lei mi possa aiutare perché non ho il n. del ginecologo-non lo lascia- e il mio dottore l’ho visto molto insicuro…! A maggio di quest’anno, dopo aver avuto la cistite e aver preso x 2 sere il Monuri ho preso l’antibiotico Ciproxin 500 mg (compresse a rilascio modificato) prescritte dal dottore (no ginecologo) perché mi era rimasto un disturbo in corrispondenza della vescica e bruciore. Per queste pillole il dottore mi ha detto di prenderne solo una dopo cena per 3 sere e non mi hanno creato disturbi. Qualche anno fa invece avevo preso Ciprofloxacina Ranbaxy 500 mg 2 volte al giorno per 8 giorni (dall’urinocultura risultavano 2 batteri, la Klebsiella e Pseudomanas auroginosa e, sarà stato perché la dottoressa mi ha detto di non prendere fermenti lattici, questo antibiotico dopo qualche giorno dalla fine della cura mi ha creato una forte stitichezza..ahimè non avevo supposte di glicerina (avevo lo stimolo ma le feci erano molto dure e non riuscivo a liberarmi, dopo tanta sofferenza sono riuscita ma lo sforzo è stato tanto che le emorroidi mi hanno sanguinato). Ho fatto presente questo problema al ginecologo l’altro giorno e lui mi ha detto di prendere una compressa e non 2 e di prendere i fermenti lattici.

La mia paura però è che ci sia stato un fraintedimento. Le spiego: il ginecologo ha segnato sull’antibiogramma che l’antibiotico più adatto era la ciprofloxacina in quanto il batterio è sensibile ma poi tornando a casa mi sono accorta che sia il Ciproxin 500 a rilascio modificato che la Ciprofloxacina Ranbaxy hanno sono a base della ciprofloxacina solo che del primo ne basta una di compressa e dell’altro invece ne servono 2. Il dottore di base ha letto che mi doveva prescrivere un’antibiotico con ciprofloxacina e mi ha prescritto Ciprofloxacina Mylan generics 500 mg (che credo sia uguale alla Ciprofloxacina Ranbaxy solo che di questa ho letto che bisogna prenderne 2 compresse al giorno e non una come mi ha detto il ginecologo: non è che doveva prescrivermi il Ciproxin 500 e fare la cura con questa per una settimana visto che di questo ne basta prenderne uno al giorno? So che si tratta di batteri diversi, infatti lego la mia unica speranza in questo! Secondo Lei una compressa di Ciprofloxacina Mylan generics 500 mg per 7 giorni può bastare a far sparire l’escherichia coli?

Tenga presente che in questo momento non ho disturbi di bruciore e fastidi (stò continuando a prendere anche gli integratori Cistiset Advanced con dmannosio e stò seguendo la cura del ginecologo per la candida quindi il 30 settembre ho preso 2 sporanox dopo cena, i prossimi 2 li devo prendere a fine ottobre e questa cura il ginecologo l’altro giorno ha detto di continuarla).
Scusi se mi sono dilungata ma dovevo spiegarLe bene tutti i dettagli! A proposito, non so se serve, ma le preciso che nell’antibiogramma c’è scritto: conta colonie positivo – isolamento 1.000.000 UFC/mL escherichia coli.
Grazie molto e buon week end
[#7]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
intanto sarebbe stato interessante conoscere l'Antibiogramma.
Ormai non è raro che l'Escherichia Coli sia resistente alla Ciprofloxacina.
Io consiglio per l'eradicazione il farmaco branded da 500 mg a rilascio modificato della Bayer (Ciproxin) da asssumere alla dose di una compressa al giorno per 3 gg consecutivi.
La Bayer ha brevettato tecnologie molto evolute per i farmaci a rilascio progressivo che altre aziende non hanno o non riescono ad eguagliare.
Con buona pace dei generici che sono comunque ottimi farmaci se di aziende serie.
Ma qui è un discorso di tecnologia farmaceutica.
Buonanotte,
Caldarola.
[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dottore per la tempestiva risposta!
Probabilmente in quel momento il ginecologo mi ha consigliato la cura con Ciprofloxacina perché dall’antibiogramma il batterio risultava sensibile (sensibilità <=0,25) e poi
avevo la scatola in mano e quindi ha preferito rimanere su un’antibiotico che non mi ha fatto male (a parte quel problema di forte stitichezza che Le ho detto nella mia comunicazione precedente). Ad ogni modo questa sera assumerò la quinta compressa della Ciprofloxacina Mylan generics 500 mg e devo dire che, a parte un po’ di mal di pancia in alcuni momenti della giornata, non mi stà provocando altri malesseri anzi il bruciore e i disturbi che avevo sono regrediti! Tornando alla mia richiesta precedente, secondo Lei solo una compressa di Ciprofloxacina Mylan generics 500 mg per una settimana può bastare ad eliminare definitivamente l’Escherichia coli? Ho letto che ne vanno assunti 2 al giorno ma il ginecologo mi ha detto di prenderne uno perché nella mia cura precedente mi aveva provocato molta stitichezza a fine cura però ho letto che per la cura di infezioni alle vie urinarie ne vanno presi due al giorno, non vorrei aver capito male la durata del trattamento…una pillola ne sono sicura è sulla durata che ho delle perplessità e purtroppo non posso chiamarlo (e il mio dottore mi ha liquidato con un semplice “veda le…io gliene scrivo due).
Un’ultima cosa, a inizio novembre pensavo di ripetere l’urinocultura, quindi far passare circa 20 gg dalla fine della cura antibiotica, sono sufficienti o devo aspettare di più?

Grazie molto e buona giornata
[#9]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
La Mylan non fa il generico Ciprofloxacina da 500 mg a rilascio programmato.
Sono compresse rivestite a rilascio rapido.
La terapia di eradicazione di un Escherichia coli urinario Cipofl. sensibile è di 500 mg ogni 12 ore per 5 gg.
Se la carica batterica è bassa può considerarsi una dose di 250 mg ogni 12 ore per pari durata.
Una sola somminitrazione al giorno serve solo a predisporla alle recidive ed a selezionari Coli resistenti.
Prescrivere una terapia dimezzata per evitare la stitichezza non è corretto nè scientificamente nè deontologicamente. Perchè i farmaci hanno tempi di permanenza in circolo, una famacocinetica dunque, che non si considera come fa il salumiere quando le affetta la mortadella o il prosciutto. Che fa il "buon peso": solo in quel caso una fetta in più o una in meno non determinano nulla.
Forse è per questo che il Curante ha voluto lavarsi le mani.
Questo il mio pensiero.

Dieci gg dalla fine della terapia sono più che sufficienti per effettuare l'urinocoltura di controllo.
Un cordiale saluto,
Caldarola.
[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie per tutte le informazioni è stato molto gentile.
Posso chiederLe cosa mi consiglia di fare vista la situazione?
[#11]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
ormai quel che è fatto è fatto.
Dopo 10 gg dall'ultima compressa di Ciprofloxacina Mylan 500mg faccia serenamente l'Urinocoltura.
Non è successo nulla di irreparabile.
Se sarà negativa tanto meglio; se positiva vedremo che germe è in causa e ci regoleremo con l'ABG.
Se vorrà mi faccia sapere.
Un cordiale saluto,
Caldarola
[#12]
dopo
Utente
Utente
Grazie Le farò sapere.. speriamo bene! ma se dovesse venirmi la cistite posso prendere sempre il Monuril?
Cordiali saluti
[#13]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Meglio di no.
Spero che non le ritorni la cistite in 10 gg!
Nel caso potrà provvedere alla Urinocultura immediatamente.
Il Monuril, Fosfomicina Trometamolo, è un antibiotico! Agevolerebbe la comparsa di germi multiresistenti.
Potrà assumere una terapia sintomatica con antispastici e antiinfiammatori, se il problema si presentasse di venerdì, o nel week-end, che non interferisce con l'Urinocultura. Sentito ovviamente il suo medico.
E al lunedì portare le urine in laboratorio.
Cordialità
Caldarola.
[#14]
dopo
Utente
Utente
grazie infinite, l'aggiornerò quando farò l'urinocultura.
Speriamo bene!

Cordiali saluti.
[#15]
dopo
Utente
Utente
Gent.le Dottore,
volevo aggiornarLa per quanto riguarda l’esito dell’urinocultura, l’ho ritirata oggi è negativa!
Secondo Lei, è utile ripeterla considerando che quando l’ho fatta prendevo gli integratori al mirtillo rosso Cistiset Advanced (la volta prima quando mi avevano trovato l’escherichia coli li prendevo e non avevano inciso sul risultato quindi non dovrebbero..) e quando l’ho fatta erano passati 12 giorni dalla cura antibiotica Ciprofloxacina Mylan generics 500 mg (una pillola per una settimana). Io in questo momento stò bene, tranne un fastidio di bruciore esterno che credo sia candida, soffro di intestino irritabile e mi hanno detto che è abbastanza frequente che si soffra di candida (stò facendo la cura prescritta dalla mia ginecologa con Sporanox, due pillole ogni mese fino a dicembre e il gonfiore è diminuito ma il bruciore ogni tanto si fa sentire).
Se occorre ripeterla, quanti giorni mi consiglia di aspettare?
Grazie in anticipo e cordiali saluti.
[#16]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Salve,
non occorre ripetere l'urinocultura.
E' negativa e questo basta.
Curi la candidosi vaginale con lo Sporanox e, se non l'ha fatta, esegua una ecografia vescicale in mani esperte.
Cordialità.
Caldarola.
[#17]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore!
Cordiali saluti.
[#18]
dopo
Utente
Utente
Gent.le Dottore,

Volevo chiederLe due consigli, la mia ginecologa mi ha detto che per non soffrire di candida devo modificare la mia alimentazione evitando ad esempio di non mangiare riso e pasta nello stesso giorno, lo sò che dovrei mangiare più pesce e carni bianche ma entrambi dopo qualche ora mi creano fitte addominali e a volte diarrea o feci molto molli seguito poi da indolenzimento nella parte alta della pancia così forte da dover saltare la cena (in corrispondenza del colon e bocca di pesce o dolciastra), quindi cerco di alimentarmi con un verdure bollite es. carciofi,coste, spinaci, pisellini e fagiolini (evitando le patate, le carote invece le mangio ma poche perchè temo non vadano bene essendo dolci) e frutta il pranzo e riso o pasta, insalata e frutta la sera. Sono intollerante al lattosio quindi i formaggi ecc non li consumo. Secondo Lei questa dieta potrebbe andare bene? Ho la visita dal nutrizionista ma devo aspettare fino a maggio..
L'altra domanda è più corta...x quanto riguarda il pane, quanti grammi ne posso consumare al giorno x evitare di mangiarne troppo e quindi favorire la candida?

Grazie moltissimo e cordiali saluti.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa