Utente
Buona sera,

Le mie ultime analisi del sangue presentano un valore di transaminasi SGPT(ALT) leggermente elevato: 60 su un valore massimo di riferimento pari a 43.
Il valore delle SGOT(AST) è nella norma, ovvero 36 su un max di 42 ed anche le GAMMA GT sono nella norma (13 su un max di 50).
Ho 34 anni e pratico regolarmente attività fisica (palestra, 3/4 volte a settimana).
Faccio però uso di cipralex e di pochi integratori alimentari (proteine in polvere, bcaa e creatina).
Secondo il mio medico di base non è necessario approfondire ulteriormente... secondo voi posso attenermi a quanto consigliato e attendere le prossime analisi fra circa 1 anno?

Grazie per le risposte che vorrete fornirmi.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
dato che l'ALT è molto più indicativa di sofferenza epatocellulare della AST io approfondirei ripetendo le transaminasi tra 15 gg isieme con la GGT, la ALPH, la Bilirubina totale e frazionata, un emocromo, Albumina, Protidemia totale ed EFP.
Il Cipralex come tutti i farmaci può determinare un movimento di transaminasi ma in genere questo con il tempo tende a rientrare.
Utile anche una ecografia addominale per la valutazione del fegato e delle vie biliari.
Se il trend dovesse essere in salita o stabile io escluderei la presenza di epatopatie croniche con i test per HBV e HCV.
Le consiglio di buttare via gli inutili integratori che prende che sono solo un sovraccarico proteico per i suoi reni, di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, di non eccedere in una dieta iperproteica e di limitare gli esercizi isometrici, specialmente la pesistica, che non fa bene ai cuori più sani.
Questo è il mio parere, ovviamente differente da quello del suo medico.
Un cordiale saluto,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua risposta.