Utente 440XXX
Gentile dottore avrei bisogno di un suo consiglio. E' sempre stato puntuale e professionale, senza nulla togliere agli altri. Da circa una settimana avverto un dolore nella parte posteriore della testa, sul lato destro.E' come se fosse localizzato e circoscritto in un solo punto. Ogni giorno lo sento a fasi alterne ma è un dolore che non ho mai sentito prima. Devo premettere che assumo sempre, per via del lavoro, una posizione ,da seduta, scorretta e soffro di frequenti attacchi di cervicale e a volte confusione (che cerco di placare con compresse di vertiserc). Pensate possa essere un dolore correlato? sono un tipo molto ansioso e tra ieri e oggi mi stanno sorgendo dubbi e timori che possa trattarsi di "altro". Forse dovrei effettuare una tac per togliere ogni preoccupazione? Nei prossimi giorni andrò dal medico di base ma le sarei grata se lei mi dicesse la sua opinione. La ringrazio.

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve.
Se il dolore è circostritto ad un solo punto, esterno e si accentua con la digitopressione, potrebbe trattarsi di una banale nevralgia.
Di più cara signora senza visitarla non posso dirle e la stessa ipotesi che ho fatto la recepisca come tale.
Senta il curante e mi faccia sapere.
Nel frattempo non faccia costruzioni mentali apocalittiche perchè non mi pare nulla di serio.
A presto, se vorrà.
Cari saluti,
Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Gentilissimo dottore la ringrazio. In effetti come le ho già scritto, il dolore è circoscritto e se premo in effetti aumenta. Tra l'altro ho trascurato di dirle che sento gli occhi pesanti, e non metto gli occhiali che invece dovrei mettere. Questo perchè sono molte ore al computer. Ovviamente quando riposo il dolore degli occhi passa. Può dipendere anche da questo? In settimana sarà mia cura andare dal medico, e nel frattempo mi sforzerò di non immaginare scenari strani. Grazie ancora.

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
metta gli occhiali quando è davanti al computer.
Ma il dolore che riferisce non dipende dall'affaticamento visivo: piuttosto è sicura di non aver preso un "colpo d'aria"?
In questi tempi è tutt'altro che difficile.
A presto,
Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 440XXX

Può essere dottore. In effetti al mattino presto, quando esco, fa freddo. Lo avverto. Potrebbe essere quello? Sinceramente non ci ho mai fatto caso e tantomeno pensavo che potesse sorgere per via del freddo un'eventuale nevralgia.

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
ora lo sa.
La mattina quando esce metta un bel cappellino di lana caldo e vedrà che la situazione migliorerà.
Si tranquillizzi.
Cari saluti,
Caldarola.

[#6] dopo  
Utente 440XXX

Gazie mille dottore, la aggiorno nei prossimi giorni. Mi ha tranquillizzato.

[#7] dopo  
Utente 440XXX

Gentile dottore le scrivo per aggiornarla. Sono stata dal mio medico curante che in realtà era assente e veniva sostitutito da un collega, tra l'altro neurologo. Mi ha trovato una contrattura al collo e dopo un'accurata visita mi ha prescritto una crema al diclofenac, aattribuendo a questo la causa del mio dolore.
Ne approfitto per chiederle un altro parere, che ho rivolto già ai dottori, ma di cui non avuto risposta. Prima del ciclo, verso il 18° giorno, a distanza del precendente, ho notato un rialzamento della temperatura basale. Credo si tratti di febbricola. La temperatura oscilla tra 36 e mezzo fino ad un massimo di 37,4 con varianti per tutto il giorno, anche a distanza di alcuni minuti. Da cosa può dipendere? Dovrei fare opportuni accertamenti o si tratta di una situazione "normale"? Grazie per ciò che potrà dirmi e la ribgrazio ancora per la disponibilità.

[#8]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
che cosa intende per temperatura basale?
Quella rettale, quella vaginale o quella ascellare?
Inoltre questa variazione repentina durante la giornata si verifica solo al 18° giorno del ciclo, cominciando a contare dal primo giorno della mestruazione precedente, o perdura per alcuni giorni?
Deve integrare il consulto con dati esatti se vuole una risposta puntuale.
Diversamente non le posso rispondere.
Cari saluti,
Caldarola.

[#9] dopo  
Utente 440XXX

mi scuso per essere stata imprecisa. La temperatura alla quale mi riferisco è quella ascellare e si verifica a partire dal 14° giorno cominciando a contare dal primo giorno della mestruazione precedente. Perdura sino all'arrivo del ciclo successivo, con variazioni giornalieri. Specifico anche che non assumo la pillola. Mi devo preoccupare o si tratta di un evento naturale?

[#10]  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
lo consideri un evento naturale.
Cordialità.
Caldarola.

[#11] dopo  
Utente 440XXX

La ringrazio dottore. Gentilissimo e puntuale come sempre. Se ci fosse un rimedio (altrettanto naturale) lo adotterei senz'altro, sebbene si tratti di evento naturale. Grazie ancora.