Simvastatina assunzione con prudenza

Gentile Dottore ,
mia madre di 86 anni , con cerebrovasculopatia ischemica , placca carotidea 44% e stenosi aorta,
assume Simvastatina da 10 mg al giorno .
La Simvastatina che trova utilizzo
in associazione alla dieta per ridurre i livelli elevati di colesterolo totale, colesterolo LDL, trigliceridi.

Il Cardiologo e il Neurologo dicono che LDL ,nella situazione di mia madre ,per andare bene dovrebbe essere intorno a 100 , invece è 130 anche con dieta .
Mi è stato prescritto di passare da 10 mg a 20mg , aumento del 100%,
con Monitoraggio epatico , poiché la simvastatina risulta potenzialmente epatotossica .
Dottore la domanda ,


se il passaggio fosse ,prima da 10mg a 15mg ,aumento del 50% e se ben tollerato dal fegato , dopo fra 1 mese assumere 20mg .
- il piano terapeutico di sopra , è possibile , è più prudente ?
per tutelare meglio , Fegato ,Reni ,Muscoli ,Pancreas .
La ringrazio per il suo aiuto.
[#1]
Attivo dal 2007 al 2020
Medico Chirurgo
Gentile Signore,
a quasi novanta anni, con l'augurio di viverne altri 90,
è molto più utile una terapia disaggregante con aspirina o Clopidogrel che l'assunzione di una statina per portare il colesterolo non HDL a livelli < a 100mg/dl .
In più la Simvastatina, che tutti considerano una statina "blanda" è gravata di effetti collaterali epatotossici e del rischio di rabdomiolisi più delle statine di utima generazione e in particolare della Rosuvastatina.
Se si è deciso che sua madre a 86 anni debba assumere una statina "seria" si prenda in considerazione quella citata, cominciando dal dosaggio più basso, e periodicamente si monitorizzi il pattern lipidico, le transaminasi e la CPK.
A completamento delle precisazioni, le statine sono molto efficaci nell'abbassare il colesterolo ma hanno un effetto trascurabile sui trigliceridi. Che invece risentono molto di una dieta adeguata. Ciò che non avviene con il colesterolo che è di produzione endogena da parte del fegato, specie se sua madre non è sovrappeso.
Questo il mio pensiero: ovviamente si attenga fedelmente ai consigli degli specialisti che la hanno in cura e che la conoscono assai meglio di me.
Cordialità.
Caldarola.

Tutto su dieta e benessere: educazione alimentare, buone e cattive abitudini, alimenti e integratori, diete per dimagrire, stare meglio e vivere più a lungo.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa