Lombalgia acuta - virus?

Egregi dottori
ho 46 anni, sono alto 1,78 e peso 85 Kg, svolgo un lavoro abbastanza sedentario ma faccio regolarmente attività fisica (nuoto).
Un paio di settimane fa (22 dicembre) ho iniziato ad avere dei forti dolori alla schiena localizzati nella zona lombare, dolori che assumevano il carattere di ferita lancinante ad ogni più piccolo movimento di piegamento o torsione del busto, causandomi grave disagio nelle normali attività di vita quotidiana, come alzarsi dal letto, vestirsi, etc. Il medico curante mi ha prescritto iniezioni di Feldene e Muscoril, e CoEfferalgan come antidolorifico. Alla prima iniezione però, un po' per la tensione, un po' per il dolore, e forse anche a causa dei medicinali (così mi hanno detto in seguito) sono svenuto e quindi sono stato trasportato d'urgenza al pronto soccorso dove poi, avendo pienamente ripreso conoscenza, sono stato sottoposto a radiografia della colonna vertebrale e a successiva visita ortopedica. La diagnosi è stata quella di una forte contrattura muscolare (colpo della strega?) e l'ortopedico mi ha prescritto riposo, compresse di Sirdalud e Noxom. Oggi, soprattutto la mattina quando devo rimettere in movimento i muscoli, ho ancora un po' dolore ma ovviamente in misura nettamente minore rispetto a due settimane fa, quindi penso (spero) che la situazione sia in via di risoluzione.
A questo punto però, partendo da questa mia esperienza personale, vorrei rivolgere una domanda che forse a voi può sembrare un po' assurda: qualche giorno prima che mi ammalassi io, una vicina di casa di mia madre ha avuto il mio stesso problema, con tanto di ricovero ospedaliero, mentre è da due giorni che mia madre stessa sta manifestando gli stessi miei sintomi.
Può esserci qualcosa di contagioso in un mal di schiena di questo tipo? Esistono forme virali o malattie strane che possono causare questi sintomi?
Grazie per la risposta e scusatemi per la domanda.
Stefano Mazzi
Novellara RE
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Escluderei ogni possibilita' di contagio nel caso di lombalgia come da lei descritta... Deve essere stata una casualita'...
Cordiali saluti.

N.B.: leggo che lei e' un uomo, ma tenga conto che il suo profilo utente dice che e' una donna... Nella domanda in questione non ha grande importanza, ma per il futuro e' consigliabile fornire le indicazioni esatte...

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie.
Per correttezza vorrei rispondere in modo da spiegare il motivo dell'incongruenza del profilo utente.
In effetti l'iscrizione l'ha fatta mia moglie qualche tempo fa per richiedere un consulto e io ho utilizzato lo stesso profilo per fare questa domanda.
Ho provato a fare una nuova registrazione ma il sistema non permette due profili diversi con lo stesso indirizzo e-mail.
Scusate,
Stefano Mazzi
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Nessun problema, avevo immaginato qualcosa del genere... In questo caso poi non c'e' nemmeno grande differenza tra uomo e donna, per di piu' coetanei... Lo dicevo soltanto perche' in altre occasioni chi le risponde potrebbe incorrere in errore!
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa