Utente
Salve,

Sono un ragazzo di 19 anni (quasi 20) , altezza 174cm, peso 71kg.

E' da qualche mese che soffro di disturbi di vario genere(vedi oggetto del consulto), non so se collegati tra loro o meno.

Nelle ultime tre settimane (da prima di natale) c'è stato poi un peggioramento generale.

Il primo sintomo, quello che mi preoccupa di più, è la debolezza, la stanchezza, la tendenza all'affaticamento e al dolore muscolare anche per piccoli sforzi.
Non si tratta tanto di sonnolenza, quanto proprio di debolezza, mancanza di energie, sensanzione di essere sempre esausto.

Ci tengo a dire che negli ultimi mesi ho tenuto uno stile di vita regolare, dormendo e mangiando il giusto (almeno credo), facendo un pò di attività fisica (corsa, esercizi di potenziamento in palestra) senza particolari stress emotivi, anzi, è stato un periodo tranquillo.

Un fatto poi nuovo per me, e che ha aumentato molto la mia preoccupazione nelle ultime 3 settimane, è che facendo attività fisica, la debolezza peggiora drasticamente, e compaiono dolori muscolari, tanto che mi resta difficile anche restare in piedi o salire le scale.

Fatto nuovo, perchè io vado a correre regolarmente da 2 anni, e dopo ogni corsa seguita da doccia (cosa credo normale per ogni attività fisica fatta con criterio) mi sono sempre sentito meglio, più rilassato, di certo non "a pezzi", e soprattutto, dopo qualche giorno, sentivo migliorare la "forma fisica", mentre ora dopo qualche giorno dalla corsa perdurano ancora i dolori ai muscoli delle gambe.

Tanto per fare un altro esempio, 5 giorni fa ho dovuto camminare per una decina di minuti con uno zaino sulle spalle che avrà pesato sui 10 kg, e una borsa nella mano destra sui 7-8 kg. Bè, è stato molto faticoso per me, una volta arrivato a casa mi sono dovuto coricare per la fatica e i giramenti di testa, e per 2 giorni ho avuto dolori alle spalle e al braccio che portava la borsa.
Ci deve essere per forza qualcosa che non va: ho 20 anni, non 80, e sto (o almeno stavo!) in buona salute e forma fisica.

Non per niente, fino a pochi mesi fa non solo sforzi del genere erano assolutamente alla mia portata, ma ero anche in grado di compierne di molto più pesanti e prolungati senza problemi.

Altro particolare: il sonno non migliora la situazione. Negli ultimi tempi a maggior ragione ho seguito orari molto regolari per il sonno (dormendo sempre le 8 ore canoniche, se non di più), ma ogni volta mi sveglio già stanco, dolorante, ed è molto dura alzarsi, ma non perchè si richiudono gli occhi (come quando si dorme poco), ma perchè sento mancarmi le forze.

Un ultimo esempio per spiegarmi meglio possibile: se prendo un peso (ad es. una bottiglia piena d'acqua) e lo reggo alzato col braccio di fronte a me, succede che dopo neanche un minuto tutto il braccio, la spalla e la zona pettorale corrispondente sono affaticate e un pò doloranti, e non riesco più a reggere il peso.

Questo caso del braccio descrive bene ciò che succede in generale con tutto il corpo: la sensazione è più o meno la stessa.

Ho cercato, prima di rivolgermi a medicitalia, su vari siti di medicina, e ho trovato che l'ASTENIA potrebbe corrispondere, come sintomo, a quello che sento io.

Come possibili patologie corrispondenti ho tovato la MIASTENIA GRAVIS e la SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA, oppure la MONONUCLEOSI, anche se mi sembra più improbabile quest'ultima in quanto non ho la febbre.

Ovviamente io non posso giungere a nessuna conclusione e per questo mi rivolgo gentilmente a voi medici di medicitalia.

Soffro inoltre anche di altri disturbi.

Nelle ultime 2 settimane (da poco dopo Natale) ho avuto mal di pancia, bruciori e gonfiori di stomaco, con risalite di acido fino alla gola.

Non ho dato inizialmente peso alla cosa, ma mi sono preoccupato poi vedendo che non accennava a migliorare, tanto che al 6 gennaio questi sintomi erano anzi peggiorati. Così sono andato dal farmacista che mi ha dato lo sciroppo Maalox plus, il quale ha dato buoni frutti in 3 giorni per quanto riguarda i bruciori e i gonfiori, anche se permangono alcuni dolori di pancia.

Ultimo problema: negli ultimi 4-5 mesi mi si è evidenziato e aggravato un problema riguardante le vie respiratorie.

Premetto che sono allergico alle graminacee dai 12 anni, e ogni anno, tra maggio e giugno, soffro per naso chiuso, catarro, infiammazioni.
Ma nel resto dell'anno questi sintomi sono sempre stati assenti (a parte, ovviamente, i casi di raffreddore!).

Da quest'estate, invece, questi sintomi si sono prolungati fino ad ora.

Continuo sempre ad avere naso chiuso, catarro (in gola), e, cosa nuova, sento chiuse anche le cavità delle orecchie, come otturate o infiammate.

Per questo ho fatto una visita dall'otorino, il quale ha concluso che i suddetti problemi derivano da una deviazione del setto nasale e da un'ipertrofia dei turbinati, per cui sarebbe necessaria un'operazione.

Ho pensato però che, se l'unica causa fosse veramente questa, avrei dovuto avere gli stessi sintomi anche gli anni addietro (visto che la deviazione del setto c'era senz'altro già da molto tempo), mentre i sintomi descritti li ho solo da quest'estate.

Ultimamente, su consiglio di un amico, faccio uso di ISOMAR, una soluzione isotonica di acqua marina da spruzzare nel naso: devo dire che ha in parte migliorato la respirazione, ma non si può considerare un rimedio.


Ringrazio anticipatamente chi mi risponderà.

Ricordo che il problema più grave è il primo elencato, la debolezza.

Ringrazio chi mi aiuterà a capire che cavolo(scusate) di patologia o disfunzione potrei avere; se cè collegamento tra i diversi sintomi oppure no.

Copio qui sotto i risultati delle analisi del sangue effettuate il 5 gennaio 2009:

EMOCROMOCITOMETRICO:
Globuli rossi: 5,45 milioni/mmc
Emoglobina: 15,5 gr%
Ematocrito (HTC): 45,80 %
Volume globulare medio (MCV): 84 fl
Emoglobina corp. media (MCH): 28,40 mc g
C. emoglob.corp.media (MCHC): 33,80 %

Globuli bianchi: 6,23 migliaia/mmc
Granulociti neutrofili: 48,00 %
Granulociti eosinofili: 6,40 % *
Granulociti basofili: 0,50 %
Linfociti: 37,90 %
Monociti: 7,20 %

Piastrine: 173 migliaia/mmc

AZOTEMIA: 37 mg/dL

GLICEMIA: 79 mg/dL

URICEMIA: 4,9 mg/dL

CREATININA: 1,26 mg/dL *

ASPETTO DEL SIERO: LIMPIDO

COLESTEROLO TOTALE: 201 mg/dL *

COLESTEROLO HDL: 59 mg/dL

INDICE DI RISCHIO: 3,41

TRIGLICERIDI: 116 mg/dL

POTASSIO SERICO: 4,2 mEq/L

SIDEREMIA: 166 mcg/100ml *

TRANSAMINASI GOT (AST): 25 UI/L

TRANSAMINASI GPT (ALT): 19 UI/L

GAMMA GT: 14 UI/L

BILIRUBINA FRAZIONATA:
-Totale: 1,23 mg%ml siero *
-Diretta: 0,31 mg&ml siero *
-Indiretta: 0,92 mg&ml siero *

FERRITINA: 50,20 ng/mL

V.E.S. (1^ORA): 2

ESAME DELLE URINE:
-Aspetto: LIMPIDO
-Colore: GIALLO PAGLIA
-Reazione pH: 6,0
-Densità: 1030 *
-Emoglobina: ASSENTE
-Glucosio: ASSENTE
-Albumina: ASSENTE
-Acetone: ASSENTE
-Bilirubina: ASSENTE
-Urobilinogeno: NELLA NORMA
-Nitriti: ASSENTI

-ESAME MICROSCOPICO DEL SEDIMENTO: ALCUNI LEUCOCITI (4-8/CAMPO)



I valori seguiti dall'asterisco (*) sono quelli oltre i valori normali, così come segnalato dal laboratorio d'analisi.

Vi prego datemi una risposta esauriente e attenta che non si limiti a concludere "è solo un pò di stanchezza" come ha detto sbrigativamente il mio medico di base e i miei genitori, perchè non è così, e con la superficialità si aggravano spesso molti problemi.

[#1]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, posso comprendere le sue perplessità sulla sua stanchezza, vista la sua giovane età, tuttavia (e fortunatamente!!), non vi sono neanche i presupposti, in base alle analisi riportate, sospettare gravi patologie. Per sua sicurezza e per eccessivo scrupolo, sarebbe utile che lei si sottoponesse ad indagini enzimatiche muscolari (CPK; CK-MB,LDH) nonchè elettroliti sierici ed infine ad una visita cardiologica con ecocardiogramma.
Cordialmente,
Dr. Vincenzo MARTINO