Utente
Salve signori, Premetto che da poco più di un mese mi trovo a Londra e il tutto mi ha portato non poco stress tra cercare lavoro, casa, lontananza e tutto il resto.
Dopo dieci giorni dal mio sbarco in territorio inglese inizio ad avvertire un piccolo linfonodo dietro al collo, vado in ospedale e mi dicono che non è nulla di che.
Premetto che ad oggi non ho fatto esami di alcun che.
Dieci giorni fa si scatena invece una febbre persistente, inizialmente con picchi altissimi, poi dopo finalmente otto giorni si abbassa ma la sera continuo a sentirmi accaldato.
Trascorro ormai le giornate a dormire dato che ho una stanchezza anomala, senza fame e sempre più depresso e preoccupato.
Ieri sono andato in un altro ospedale, una semplice influenza virale che passerà.
Mi sto iniziando a fidare sempre meno della sanità inglese.
Anche perché da quel piccolo linfonodo se ne sono sviluppati molteplici in diverse zone del corpo, ho una vena nel collo che al tocco mi fa impressione.
Mi sapete dire cosa mi sta succedendo?
Sto pensando di tornarmene in Italia

[#1]  
Dr. Valerio Langella

40% attività
16% attualità
16% socialità
BOSCOREALE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
..la soluzione non è per forza il ritorno in patria..ma sicuramente ha bisogno di trovare un medico che Le presti attenzione e che approfondisca il quadro..i sintomi ed i segni che riferisce meritano attenzione medica e magari un prelievo di controllo..sarà probabilmente una patologia benigna, ma non sottovaluti la cosa distinti saluti
Dr. VALERIO LANGELLA