Domanda generale

Salve, parto col dire che da gennaio ho avuto astenia duratasi una settimana a mese in totale per (3/4 mesi)
Ho fatto holter 2 volte, ecodoppler cuore, poiché avevo tachicardia a 160, ora prendo bisoprololo perché sono soggetta ad avere battiti alti senza nessuna causa tutto ciò da gennaio, esami tiroide, e 6 accesi all'ospedale con raggi x, numerevoli esami del sangue, due mesi fa sono stata operata per corpo luteo emorragico (ho perso 1 litro di sangue).

In sti mesi ho poco appetito, sudo molto (di giorno) mani e piedi, la mattina mi sveglio con un leggero mal di testa poi appena mi alzo da letto svanisce, sensazione di volto bollente che in effetti lo è senza febbre e anche nel cavo orale sento del calore (solo di sera) e non riporto febbre, ogni tanto ho anche sensazione di instabilità e giramenti di testa. E raramente sento anghe degli spillo sul corpo ma durano neanche un secondo vanno e vengono.
Dormo anche parecchio 10 h ma di giorno ho sonnolenza.

Non so proprio cosa fare.

E premetto vivo col terrore di morire giovane da un momento all'altro, soprattutto di infarto.
[#1]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazza,
si tratta di una situazione complessa, caratterizzata da uno stato di sofferenza soggettiva notevole.
In considerazione dei numerosi accertamenti eseguiti, penso sia da escludersi l'ipotesi che più l'angoscia di una sofferenza cardiaca.
Indubbiamente l'intervento per il corpo luteo emorragico, con una grave perdita disangue, potrebbe ancora influire sulla sintomatologia attuale, soprattutto per quanto concerne la stanchezza,l'instabilità e le sensazioni di capogiro.
Sempre in riferimento al corpo luteo emorragico penso che tale evento potrebbe essere stato spia di un non corretto assetto ormonale, magari transitorio, ma che andrebbe comunque accertato, anche perchè eventuali alterazioni in tale senso potrebbero esercitare anche un'influenza sulla tachicardia.
Penso quindi che potrebbe esserle utile una visita di persona presso un medico di sua fiducia per valutare la sua situazione clinica nel complesso ed iniziare l'iter diagnostico più consono al fine di definire più chiaramente possibile la genesi dei suoi disturbi.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la sua cordiale risposta, premetto che i capogiri li avevo ancora prima dell'intervento ancora da gennaio appunto, ma molto rari mi capita 2/3 volte a mese,
Solo che ho paura di avere qualcosa come sclerosi multipla, problemi di coagulazione, o addirittura un tumore. E mi auguro proprio di no
[#3]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazza,
a buon senso tenderei a rassicurarla circa la possibile sussistenza delle patologie che lei teme.
Penso tuttavia che la sua situazione, in considerazione dello stato di profonda sofferenza anche emotiva e peggioramento della qualità di vita, vada approfondita in modo da poter ottenere una risposta certa ai suoi dubbi. Potrà così intrapprendere le eventuali terapie adeguate e vivere con maggiore serenità.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, io con il mio medico di base go fatto tutti gli accertamenti che mi ha dato da fare, ma prende tutto con superficialità, e non vuole più darmi visite da fare, dicendo che è ansia e stress, abbastanza improbabile visto che è un anno che mi porto dietro questi sintomi. E soprattutto capisco quando è ansia.
Secondo lei che visite dovrei approfondire?
Scusi per la mia insistenza
La ringrazio
[#5]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazza,
a mio parere direi che le potrebbe essere utile una visita con un medico che possa valutare l'intera sua situazione nella sua complessità, ed eventualmente poter tirare le fila dei vari accertamenti che potrebbe ritenere necessari. In pratica, come si dice oggi, un medico con un approccio olistico ai problemi di salute.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
Scusi l'ignoranza ma un medico olistico sarebbe il naturopata?
Perché se devo prenotare una visita non so su quale branca cercare!
Grazie molte!
[#7]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Gentile ragazza,
intendo un medico che, indipendentemente dalla presenza di una specializzazione o meno abbia desiderio di valutare i problemi del paziente con una visione globale e non settoriale. Si tratta quindi di un medico, non un naturopata che, nell'eccezzione comune del termine, non è un laureato in Medicina.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Dr. piergiorgio biondani

[#8]
dopo
Utente
Utente
Ok, quindi anche un medico generale?
Giusto?
[#9]
Dr. Piergiorgio Biondani Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Psicoterapeuta, Sessuologo 1,4k 39
Esattamente.

Dr. piergiorgio biondani

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa