Utente 986XXX
Salve Dr.,
sono una ragazza di 27 anni. Ho subito un intervento di colecistectomia laparoscopica una settimana fa. Il decorso è stato normale, tranne che per una leggera alterazione (37°) in seconda e terza giornata, che poi è scomparsa. Stasera la febbre è salita fino a 38, non ho dolori all'addome, i punti di sutura sono perfetti. Può comunque trattarsi di un'infezione post-operatoria? Ho invece il dubbio che si tratti di influenza(visto che anche mia madre e mio fratello hanno la febbre, e comincio ad avere tosse e mal di gola...)e mi chiedevo se mi devo considerare un soggetto a rischio di complicanze, visto il recente intervento. Sono un pò spaventata, visto anche l' allarmismo mediatico nei confronti della "nuova" influenza.
La ringrazio anticipatamente se vorrà rispondermi.
Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Roberto Paolo Iachetta

36% attività
12% attualità
16% socialità
SASSUOLO (MO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Cara signora, sicuramente un' intervento chirurgico è uno stress per l'organismo e questo rende più suscettibili ad infezioni. Lei comunque è in fase di ripresa. Da ciò che descrive potrebbe essere un'influenza anche se si deve far rivedere dal collega chirurgo per escludere qualunque correlazone con l'intervento (un'alterazione febbrile post-colecistectomia può avere molte cause che, se è il caso, devono essere indagate).
Cordiali Saluti
Dr. Roberto Paolo Iachetta

[#2] dopo  
Utente 986XXX

Buongirno Dr. Iachetta,
la ringrazio molto della velocità con cui ha risposto alla mia domanda. Approfitto ancora della Sua gentilezza... Nel caso si trattasse di questa famosa Influenza A H1N1, mi devo ritenere a rischio particolare di sviluppare complicanze serie (ad ex. polmonite)? Oppure l'intervento a cui mi sono sottoposta non influisce particolarmente sulla progressione della malattia?
Ancora mille grazie!
Distinti saluti

[#3] dopo  
Dr. Roberto Paolo Iachetta

36% attività
12% attualità
16% socialità
SASSUOLO (MO)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
non più di una normale influenza... questa almeno è l'opinione di molti infettivologi che ho sentito per altre ragioni... il concetto che sta emrgendo a riguardo è che questa influenza è più contagiosa (per questo si consiglia il vaccino onde diminuire l'espansione della malattia) ma meno pericolosa della stagionale... ciò non toglie che, se fosse influenzastagionale o no, deve avere un maggior riguardo poichè, come le ho scritto, è uscita da poco da un intervento.
Cordiali Saluti
Dr. Roberto Paolo Iachetta