Utente 177XXX
salve, sono un ragazzo di 24 anni e da anni, se per caso mi misuro la febbre il pomeriggio verso le 17 ritrovo la temperatura intorno ai 37,5 gradi subito dopo rimane intorno ai 37 fino a dopo cena 21.30 22. Anni fa ho fatto controlli su qualsiasi cosa seguito da un medico internista. Esami per il batterio dello stomaco rx torace eco addome completo analisi del sangue quelli di routine e quelli specifici per milioni di cose mai nulla di nulla. Pensi ho fatto anche analisi per la celiachia, analisi tiroide (ho scoperto da qualche hanno che da piccolo ho avuto la tiroidite di hashimoto, ma sono in cura da un endocrinologo che mi ha sempre detto che la situazione è stazionaria e che tutti i valori sono nella norma). La settimana scorsa ho fatto le analisi di routine come faccio ogni anno, l'unico valore alterato eosinofili il max era sei ed io ho 9. Il medico mi ha detto che non è nulla di rilevante. Insomma dopo mille peripezie il medico mi disse di lasciar perdere il termometro e che quella era la mia temperatura che ho notato salire quando sono ansioso attacchi di panico ecc (pensi una volta prima di un concerto avevo 38 senza sintomi, poi dopo il concerto 36,5 bha). insomma mi devo rassegnare ad avere questa temperatura buttare il termometro o indagare ancora?
Unica cosa ho una cisti cocigea che una volta l'anno si arrossa e mi duole ma mai con febbre o altro. Mi dica lei cosa farebbe?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Concordo che ci sia un sola soluzione in questi casi, una volta che tutti gli esami clinici, ematologici e strumentali si siano dimostrati negativi : gettare nel cestino il termometro (no se di mercurio).

Perchè QUELLA è la SUA tempertura.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com