Utente 845XXX
Sono un ragazzo di 30 anni,soffro di problemi respiratori(soprattutto inspiratori)con sporadici dolori al petto tipo fitte lato sx(non costanti ma a volte con senso di oppressione che permane),forti capogiri ed occlusione di naso e/o gola.Dai molti esami svolti da 3 anni a questa parte,dove in primavera ed estate sono arrivati a peggiorare al punto farmi avere svenimenti o parestesie con pallore,sudore freddo,brividi ed estremità molto fredde,vista offuscata,disfunzioni vegetative(dopo un pò non riesco più a governare il respiro soprattutto),si sono evidenziate le seguenti patologie:allergie multiple a componenti aerei(mi è stata sconsigliata l'immunoterapia anche perchè nonostante l'importanza non rischio shock anafilattici,e sono troppe),ipertrofia dei turbinati(non eccessiva ma in valutazione di intervento),mutazione c6777t mthfr omozigote(con iperomocisteinemia,omocisteina 40,8mmoli/l su 0,0-15,0 di range),bradicardia(ma ultime misurazioni pressione 120/80 o 130/90).Ho eseguito anche(con esiti negativi)esami quali holter,polisonnografia(rilevato russamento),rm encefalo(rilevate 2 cisti aracnoidee ma senza riscontri funzionali dopo eseguito l'EEG),ECG,Ecocolorcardio,rx torace,rx cervicale,rm tratto cervicale(rilevata spondilartrosi c5-c7 ma non ho dolore se non sporadico e leggero),dosaggi ormonali,sangue e urine completo(clearance creatinica 73ml/min su 90-150,creatininuria 44mg/dl su 80-200,alt 47 su 0-40 uniche anomalie riscontrate ma soffro da tutta la vita di pielonefrite cronica per megauretere refl.sx corretto chirurgic.nell'infanzia,nonostante questi valori siano un pò peggiorati rispetto all'ultimo controllo),visita dermatologica(per sporadici reazioni cutanee simili orticaria e controllo nevi aumentati di numero),visita neurochirugica,neurologica,psichiatrica,colloquio psicologici(sono stato valutato mentalmente stabile,e dopo 6 mesi di terapia con delorazepam e citalopram per contrastare gli eventuali sintomi ansiosi,si è interrotta ora da 5 mesi in quanto peggiorante i sintomi respiratori e ritenuto di scarsa efficacia nel mio contesto).Usando inalatori cortisonici e antistaminici controllo bene le reazioni allergiche,seguo da sempe una dieta normoproteica,non fumo,non bevo,non uso droghe,peso 75kg altezza 178cm(notevolemente aumentato fino a prima dei sintomi praticando fino a 27 anni boxe,torrentismo,pesistica).I problemi respiratori peggiorano anche con esposizioni repentine o prolungate al freddo,mentre in passato non accadeva,ho avuto una tromboflebite al braccio(avvenuta in seguito ad un'iniezione ma peggiorata soprattutto dopo 10 giorni,fatto che spinse i medici a farmi fare gli esami prima menzionati).I dolori toracici si presentano spesso dove dopo un trauma mi si è formato un callo osseo(7a fluttuante),la milza risulta aumentata(119mm diametro trasverso max).Sono in attesa di visita ematologica ed eventuale intervento ai turbinati,visti i lunghi tempi di attesa che ogni volta si presentano,gradirei un parere in più.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, mi scuso in anticipo per il leggero ritardo nel darle una risposta.
Il problema principale è quello immuno-allergico e è, a mio avviso,principalemnte quello di controllare meglio la "disreattività" e la sintomatologia associata.
Per quanto riguarda l'orticaria, fa parte della sua "atopia" e talvolta ha diverse "espressività", colpendo anche la cute.
L'aumento dell'omocisteina ( pareri contrastanti e non ancora definiti),potrebbe far aumentare il rischio di aterosclerosi,trombosi,ad esempio ( alcuni dicono che ne è una conseguenza e non la causa). Non vi sono dati attendibili comunque.Può aumentare anche per carenze di vit del gruppo b e folati.L'esposizione al freddo, per chi è "predisposto",fa aumentare i problemi respiratori, ovviamente.I controlli di routine li esegue regolarmente per il problema agli ureteri e all'apparato urinario e che, come dice, sono sotto controllo con buoni risulatti.

Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 845XXX

Grazie,Lei è molto gentile.
Esiti recenti esami:omocisteinemia scesa a 33mmoli/l(sempre troppo),ematologo ha indicato cura con benexol e prefolic per 1 mese poi nuovi esami sangue e visita,inoltre mi ha evidenziato alcuni linfonodi su ascelle e inguine(cui io non facevo caso,non danno fastidi)di 1 cm,mi ha chiesto di evitare uso di calmanti o antidepressivi anche solo per provare a gestire eventuali reazioni ansiose al problema(me li aveva consigliati il neurologo come prova)in quanto alterano i valori del sangue, e sostiene atopia da esaminare meglio,poichè spesso mi si gonfia o si chiude con tensione la gola ed è rischioso,oltre che non risolto in passato con ansiolitici:l'allergologo sosteneva opportune cure con avamys(spray cortisonico,che ho smesso da qualche tempo poichè causava tachicardia a lungo andare e infiamma naso,è utile più che altro quando mi prude per reazione ai pollini nel periodo tipico),cetirizina,zaditen,bentelan al bisogno su crisi importanti.Mi ha anche consigliato di evitare sforzi e freddo fino a che non si riescono a normalizzare i valori,e deve valutare nel caso dopo il mese di cura continua la dispnea così preoccupantemente e gli episodi di brividi tipo febbre,estremità fredde o formicolanti,sudore freddo e capogiri.I farmaci per contenere l'iperomocisteinemia sono tutti a mio carico(fascia c),l'ematologo mi ha scritto l'esenzione ma secondo un farmacista non pago solo esami e farmaci antiallergici:sul lungo termine,potrò sostituirli con una dieta?o in questo caso può esserci una dichiarazione utile all'esenzione del costo almeno solo per prefolic e benexol su vitalizi?E secondo Lei,potrebbero celarsi altre patologie?Grazie

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
non penso si celino altre problematiche.
Sono farmaci purtroppo a pagamento,oltretutto,non vi sono pareri unanimi sull'associazione omocisteina alta - "trombofilia".

Cordialmente.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it