Utente 188XXX
Salve. Ho 23 anni, e dal 9 gennaio ho una febbricola persistente che arriva massimo a 38. Ho eseguito una marea di esami, e non si capisce. Ho molti altri sintomi: stanchezza estrema, linfoadenopatia laterocervicale, tachicardia, (a volte anche 130 battiti) esofagite, gastrite, (da lunedi ho anche extrasistoli frequenti) mal di testa, stordimento, mal di gola, dolori muscolari ma passeggeri, nessuno fisso, poche lievi macchie rosse di larghezza 5-10 cm sulla pelle che spariscono in due ore, senza o con poco prurito.Ho anche sintomi neurologico come sensazione occasionale di gambe bagnate.E a gennaio ho avuto formicolio all'emisoma sinistro per 10 giorni,poi passato. Le analisi segnalano solo una lieve neutropenia (42% valori normali 50-70) mentre in valore assoluto i neutrofili sono 2500 mentre i linfociti 2600. Anti corpi EBV igm 10 (zona dubbia da 8,5 a 11,5) igg 286 e EBNA igg >600, EBV EA 7. Per quest'ultimo valore dice che è negativo se minore di19.Ma ho letto che dopo pochi mesi dalla guarigione questo valore si negativizza,e non resta tutta la vita come VCA IGG.Poi ho eseguito la PCR per EBV (polimerase chain reaction)e hanno trovato 31 virus per ml nel gargarizzato,10 /ml nel siero.Mentre su sangue intero la PCR è negativa.Alcuni medici mi hanno detto che potrebbe trattarsi di una riattivazione dell'EBV,o che ho avuto una mononucleosi recente, ma io non avevo febbre da 3 anni,prima di questa.C'è poi un aumento dei valori degli anti micoplasma, che sta aumentando rispetto a gennaio(igg 7,6 igm 19,2 a gennaio,valori normali max10,mentre a marzo igg 10,2 e igm 24,6 (metodo E.I.A.))Ma questo aumento non è confermato da altri due laboratori, dove invece il micoplasma è completamente negativo,sia igg sia igm. Ho letto che i valori del micoplasma si possono alterare per altre patologie e che sono aspecifici.Ho fatto infatti un mese di antibiotici e non mi hanno fatto nula. (klacid per 15 giorni ed eritromicina per 8, rocefin per 5)Sono stato anche ricoverato e non hanno trovato nulla. Ma io sto male, e non ho avuto alcun evento stressante.Il tutto è cominciato durante le vacanze di natale,in un periodo bellissimo,ma forse in qualche cena,avrò mangiato con forchette e bicchieri infetti a casa di qualcuno.Ho eseguito anche alcuni marcatori tumorali e sono negativi fortunatamente, cosi come altri esami, rx torace, tac cervello, gastroscopia, colon scopia, eco addome e collo, tampone faringeo e nasale.Quello uretrale invece segnalava la presenza di enterococco, ma mi hanno detto che forse è una contaminazione, anche perchè non ho sintomi nella zona, a parte qualche perdita post minzionale, che è cominciata insieme alla febbre. Urinocoltura negativa. Se vi può essere utile, la VES è a 7 (valori normali massimo 20) e la proteina C reattiva a 0,05 (valori normali 0,02-0,50)
Mi sapreste dire quali altre cause possono provocare il mio malessere? Mi potreste fare un elenco dei virus, batteri, e malattie da ricercare? Cosi posso vedere quali mancano.Grazi

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Mancano gli adenovirus e il CMV.
Dr. Serafino Ciancio

[#2] dopo  
Utente 188XXX

La ringrazio dott. Ciancio per la sua cortese risposta. Per non scrivere troppo, ho omesso alcuni esami fatti. L'adenovirus e il cmv li ho ricercati ed erano negativi (il cmv completamente, e l'adenovirus c'erano solo le igg..ma in ogni caso l'adenovirus può dare febbre per 4 mesi?), e gli anticorpi sono negativi, Cosi come pure ho effettuato gli esami per salmonellosi e brucella, micoplasma, toxoplasma, HIV, herpes virus 1 e 2, herpes zoster, anticorpi anti nucleo, e poi ENA, e poi anche i marcatori tumorali per fortuna negativi, e poi VDRL, TPHA e poi ho eseguito tac cervello, ecografia collo e addome, rx torace, gastroscopia e colon scopia. Se vuole mi può aggiungere gli esami che mi consiglia di fare ulteriormente. Oggi la mia febbre compie 4 mesi esatti, e chissà per quanto ancora dovrò sopportarla. Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Non le resta che la sindrome della stanchezza cronica.
Cerchi sul computer l'esperienza di Chieti sotto la voce Pizzigallo.
Se avrò avuto fortuna, non si preoccupi si farmi dire Messe: il credo che Dio - il mio- è buono e ha fatto la riforma della Giustizia: niente Inferno!
SINDROME DELLA FATICA CRONICA SEC. PIZZIGALLO.
Dr. Serafino Ciancio