Utente 743XXX
Buona sera...
assumo da 1 mesetto fiale di ferro (ferritin)una al giorno dopo pranzo...a causa di 1 anemia microcitica ; i livelli di emoglobina, ferritina e Mcv sono aumentati notevolmente...volevo chiedere:
sono due giorni che sento pizzichi in giro per il corpo...una sorta di prurito e calore...senza pomfi...potrebbero essere le fiale di ferro a darmi questa reazione?
(ho scoperto pochi mesi fa di essere altamente intollerante al colorante E132 (pomfi e prurito a non finire) e la sensazione di prurito assomiglia molto a quella a di allora).
Grazie mille x l'aiuto, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Alex Aleksey Gukov

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
il colorante E 132 (indigotina, blu indaco) è menzionato fra gli eccipienti delle capsule di ferro che assume ?
A me non risulterebbe, però Lei controlla.
La preparazione di ferro è preparata in farmacia o in fabbrica ?
o negli eccipienti di altri eventuali farmaci che assume ?
Quali altri eventuali farmaci assume ?

Normalmente questo colorante è utilizzato come un additivo alimentare, soprattutto nei dolciumi: nelle caramelle, negli sciroppi, talvolta nei biscotti, nella frutta candita. E' di colore blu.

Può essere anche una reazione di tipo allergico stagionale, a qualcosa presente nell'ambiente.

Rispetto al Ferro, talvolta può provocare sensazioni simili nel caso della stipsi o disturbi intestinali indotti dal Ferro (se nel Suo caso tali problemi intestinali ci sono).

L'altra possibilità (ipotetica) è che il prurito derivi dalla stimolazione della linea eritrocitaria e dunque da una maggiore viscosità del sangue. In ogni modo consulterei il medico che Le ha prescritto il Ferro se bisogna proseguire la terapia, mantenere questa dose o ridurrla, lo riferirei questo sintomo.

Che il Ferrodi per sé, assunto per bocca, possa aver provocato una reazione allergica dopo un intero mese di cura non lo porrei come la prima ipotesi. Le reazioni di ipersensibilità al ferro possono verificarsi, ma piuttosto durante la somministrazione parenterale (endovenosa), e in quei casi di solito la reazione non è così blanda come Lei descrive. Invece nel caso dell'assunzione per bocca lo sospetterei difficilmente, appunto, non come la prima ipotesi.

Dr. Alex Aleksey Gukov

www.psichiatriagenova.tk
www.proiettivo.tk

[#2] dopo  
Utente 743XXX

buon giorno, grazie mille per la risposta...
fortunatamente è tutto passato..
comunque assumo efexor 150 a seguito di un lutto in famiglia e le capsule contengono in minima parte anche il colorante a me dannoso...
sono andata dal medico di base, il quale ha imputato tutto a stress...(esiti di una risonanza cerebrale per fortuna andata nel migliore dei modi).
Grazie ancora per l'aiuto, cordiali saluti...