Utente 515XXX
Gentili Dottori,
a mia madre, a seguito di ecografia addominale, é stato riscontrato un calcolo alla colicisti di circa 22 mm.
Vorrei sapere qual'é lo specialista che si occupa della colicisti a cui potermi rivolgere per sapere se c'é una cura farmacologica possibile o se c'é da intervenire chirurgicamente.
Grata di un cortese riscontro.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Manucra

24% attività
0% attualità
8% socialità
BOBBIO (PC)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Gentile utente sarabbe utile sapere chi ha eseguito l'ecografia addominale e se sua madre si è sottoposta a questa indagine in seguito a sintomatologia specifica.
La presenza di un calcolo in colecisti di per se non è necessariamente un'indicazione ad un intervento chirurgico.
La terapi medica si basa sull'utilizzazione di ac.ursodesossicolico.
Le consiglio comunque di far visitare sua madre da un gastroenterologo.


La saluto cordialmente
Dr. Antonio Manucra
Dirg. Med. AUSL PC
Specialista in Geriatria e Gerontologia.

[#2] dopo  
Utente 515XXX

Gentile Dott. Manucra,
La ringrazio innanzitutto di avermi tempestivamente dato una preziosa indicazione su chi é lo specialista a cui dovermi rivolgere.
Le preciso comunque che mia mamma non ha mai avuto sintomi.
Ha eseguito l'ecografia addominale perché suggeritagli dal centro di ematologia a cui si é rivolta per un apparente problema nei valori del sangue (albumina, gamma gt, leucociti, neutrofili, linfociti, eosinofili e monociti).Questi valori (ripetuti a breve le analisi) sono tornate naturalmente nei range e l'alterazione é stata attribuita ad una infiammazione probabilmente dei denti (che sta già curando).
Anche due sorelle di mia mamma hanno problemi di calcoli alla colicisti, può esserci una familiarità?
Un calcolo di 22 mm può essere eliminato con l'acito ursodesossicolico?
Grazie ancora.