Utente 284XXX
Da circa tre settimane ho dei dolori all'addome superiore, costanti, non particolarmente legati all'alimentazione, anche se peggiorano durante la digestione. E'iniziato come un fastidio retrosternale (dolore alla pressione e al contorno della gabbia toracica in zona diaframma), per poi trasformarsi in vero dolore, non insopportabile ma comunque preoccupante. Non posso stirarmi verso l'alto ne'torcere il busto. I dolori sono accompagnati da bruciore interno e senso di gonfiore, specie nella parte destra dell'addome. Ho un'ernia iatale leggera, leggero prolasso valvolare mitralico, ma in generale godo di buona salute. Il medico mi ha fatto fare l'esame Helycobacterio Pilori, negativo, e una ecografia (in attesa di responso). Cosa potrebbe essere? Ho effettuato un corso di yoga con esercizi di stiramento di quella zona il giorno precedente all'esordio dei dolori, potrebbe essersi incrinata una costola?

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Se i disturbi peggiorano durante la digestione non è da escludere un problema di reflusso esofageo. Sta eseguendo una terapia specifica ?


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 284XXX

Dottore, grazie per la Sua cortese risposta.

Nel frattempo ho effettuato ecografia dell' addome superiore, che riporta valori normali, anche se la visione degli organi e' limitata a causa della presenza di gas (che io peraltro non avverto, non avendo flautolenza ne eruttazioni particolarmente abbondanti). Dolori e bruciori continuano da ormai un mese, il dolore -specie al fianco destro - e'percepibile appena sveglia e lungo tutta la giornata, il bruciore invece va peggiorando con l'assunzione del cibo, nonostante i vari accorgimenti per mangiare leggero. Se mi stiro verso l'alto aprendo la cassa toracica i dolori si fanno insopportabili in sede diaframmale.
Il medico di famiglia mi ha prescritto FAMOTIDINE 1 pastiglia la sera e ENXYPALMED 3 volte al giorno.
Seguo un' alimentazione molto attenta, prevalentemente biologica e itto-vegetariana, praticamente priva di prodotti industriali. Potrebbe essere un principio di celiachia? Non ho tuttavia diarrea, ma feci piccole e molto muco.

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scuso il ritardo ....

Non credo si tratti di un problema di celiachia, i sintomi non sono questi. Se la terapia prescritta non fa effetto potrebbe provare con farmaci per ridurre il meteorismo (simeticone, carbone vegetale).

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it