Utente 647XXX
salve dottori,grazie a chiunque risponderà.Vorrei sapere se si possono attenuare o meglio eliminare dei lievi sbandamenti,non invalidanti fortunatamente,quando mi si presentano,attraverso delle cure omeopatiche,fiori di bach.In questo periodo ho fatto una radiografia cervicale con risultati:verticalizzazione della lordosi fisiologica che tende alla cifosi.
Chiedo se c'e' un tipo di rimedio,anche perchè fin'ora mi sono affidata ad un otorino con scarso risultato,volendomi inizialmente fare un esame vestibolare,dicendo pero' successivamente che non ne avrei avuto bisogno.Mi ha fatto semplicemente sdraiare su di un lettino ,facendomi ruotare la testa prima a destra e poi a sinistra all'indietro e seguendo il suo dito,qui ho notato mi ricordo un lievissimo squilibrio,durato 2 secondi proprio quando mi girai dalla parte sinistra,stranamente proprio dove risulta questa verticalizzazione.Sarei grata a chiunque mi desse delle delucidazioni,anche perche' in questo periodo convivere con questi squilibri,tipo mal di mare non e' piacevole.
Un ultima cosa,che volevo dirle,questi episodi di squilibrio mi si presentano gia dall'anno scorso proprio nel periodo marzo-aprile a seguire,e gli episodi accadono inizialmente quando camminavo o ero seduta a tavola.GRAZIE MILLEper l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se non avesse risposte in questa area di MEDICINA INTERNA provi a ripostare in MEDICINE NON CONVENZIONALI.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
La sua richiesta nasconde un ragionamento del tipo: siccome ho dei sintomi vaghi e leggeri, mi accontento di una cura dolce e leggera (senza imbarcarmi in vere diagnosi e cure pesanti).

Con queste premesse, posso anticiparle che l'omeoptia non le sara' di nessun giovamento. La medicina omeopatica infatti, pur con tutti i suoi difetti concettuali, prevede tuttavia una cosa giustissima, e cioe' che il rimedio va dato solo dopo aver capito esattamente la natura del problema del paziente.

Infatti e' solo dopo aver inquadrato nei dettagli il problema, che l'omeopata va a cercare nel suo specifico armamentario il rimedio piu' vicino ai sintomi del paziente, il c.d. simillimum. E' per questo che le anamnesi degli omeopati seri durano ore: i dettagli fanno la differenza e se perdo un dettaglio sbaglio il simillimum e la cura non funziona.

Se invece va a farsi rifilare in erboristeria dei fiori di Bach qualunque ("mi dia qualcosa di adatto agli sbandamenti"), senza dietro tutta una diagnosi e una valutazione, ortodossa o omeopatica che sia, puo' star certa a priori che questi rimedi le faranno lo stesso effetto terapeutico del crodino e del chinotto.

Le vertigini che lei lamenta a me razionalista sembrano legate non tanto a una patologia del vestibolo quando a un problema circolatorio, localizzato (carotidi) o sistemico (pressione bassa). Ne parli non con l'otorino ma col suo medico di famiglia.



Come proporre correttamente quesiti online relativi ad analisi di laboratorio:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Collega Bianchi,

su questo sito è buona norma non fare valutazioni sull'efficacia delle terapie convenzionali o non convenzionali.

Lo specialista risponde a richieste di consulto secondo scienza e coscienza e se ne assume tutte le responsabilità.

L'utente ha fatto una domanda precisa e chiara:

<<Vorrei sapere se si possono attenuare o meglio eliminare dei lievi sbandamenti,non invalidanti fortunatamente,quando mi si presentano,attraverso delle cure omeopatiche,fiori di bach.In questo periodo ho fatto una radiografia cervicale con risultati:verticalizzazione della lordosi fisiologica che tende alla cifosi.<<<<<<<<

Le aspettative dell'utente sono orientate ad avere una risposta da colleghi che si occupano di omeopatia.
https://www.medicitalia.it/02it/spaziomedico.asp?idpost=26348
https://www.medicitalia.it/02it/spaziomedico.asp?idpost=27443

in tale senso ho dato la mia indicazione !


Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 647XXX

cari dottori grazie della risposta.Non intendo imbarcarmi in diagnosi pesanti,proprio perche'fortunatamente i lievi squilibri che mi si presentano a marzo-aprile,non sono invalidanti.Ha perfettamente ragione ,nel rivolgermi al mio medico di famiglia,infatti l ho sempre fatto ,sia l'anno scorso,prescrivendomi un ansiolitico(10 gocce non di piu')e anche quest'anno,che mi ha prescritto il valium.Aggiungo un 'elemento che mi ero dimenticata ovvero la pressione,misurandola risulta 65-105,ma penso che nel momento in cui faccia un pochino piu' di caldo(questo sostiene il medico che me l ha misurata),i lievi squilibri e sudorazione abbondantee,potrebbero ricollegarsi proprio alla pressione.Riguardo la cervicale attraverso la fisioterapia vedrò come andra'.Quello di cui non mi capacito e' proprio come e' possibile,che questi lievi squilibri mi si presentano in quei mesi,per poi attenuarsi nel corso dei successivi.Grazie tante.