Utente 340XXX
Buongiorno dottori,
sono una donna di 38 anni che da circa due anni combatte con un problema che sembrerebbe di piccola entità, ma che in realtà da tempo limita di molto la mia vita.
Sono sempre stata una tipa sportiva, piuttosto che la palestra preferisco correre o camminare veloce all'aria aperta, l'ho sempre fatto circa 3/4 volte a settimana per circa 40 minuti o anche un'ora e mi sono sempre trovata bene.Da un paio di anni invece ho dovuto rallentare molto l'allenamento perchè le mie gambe da un giorno all'altro hanno cominciato a svegliarsi al mattino gonfie, turgide soprattutto al polpaccio e doloranti. Specifico che il dolore è muscolare e la sensazione è come se tirasse tutta la muscolatura della gamba, azzardo a dire, come se fosse corta!!
In questi due anni ho fatto vari accertamenti, ecocolordoppler con visita da angiologo, tutto normale,analisi generiche e specifiche come ANA, AMA,ASMA, ABAnticitrullina, sono risultate tutte nella norma, a parte gli ANA - positivo, ma il medico mi ha detto che non era importante per il mio fastidio!!!!!!
Ho fatto per molto tempo linfodrenaggio manuale e sono attenta a molti piccoli accorgimenti tipo rialzare il materasso, usare calze a compressione graduata, fare docciature fredde, rialzare le gambe appena possibile....insomma ho provato di tutto!!! Il mio medico non mi aiuta per nulla a capire. L'nverno scorso l'ho passato quasi totalmente recandomi a lavoro e poi ero costretta a stendermi perchè la stanchezza e il dolore alle gambe non mi permettevano di continuare la mia normale giornata. Ho provato da settembre fino a febbraio scorso a stare a riposo nel senso che non sono andata più a correre o a camminare, anche perchè non ce la facevo, il giorno dopo stavo peggio e il gonfiore aumentava. Sono stata un pochino meglio sicuramente, però ora i primi di marzo ho voluto ricominciare a muovermi un pò, ho iniziato gradualmente a camminare per un pò e poi due volte ho fatto una corsetta, ma il problema si sta ripresentando di nuovo. I muscoli delle gambe mi fanno male e i polpacci si inturgidiscono e si gonfiano come i piedi!!! Io non so più cosa pensare??? Potrebbe essere la schiena??? La mattina al risveglio mi fa molto male la parte lombare. Mi potete dare un consiglio su quale strada segiure, quale specialista consultare, come procedere per esclusione e per tentare di capire perchè in realtà se non mi muovo sto benino e se invece faccio una corsetta blanda o altro tipo di piccolo sforzo praticamente mi fa male tutto il corpo (schiena e gambe) e le mie gambe si gonfiano!!!
Vi ringarzio in anticipo. n.b. per il momento non posso cambiare il mio medico di base e purtroppo come vi ho scritto quello che ho ora non hai mai preso sul serio il mio problema, mi dice che potrebbero essere un pò di reumatismi, mi prende per ipocondriaca e mi spinge fuori dallo studio. Datemi un consiglio. Alessandra

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Concordo con lei sul fatto che sintomi persistenti da mesi vadano indagati con la necessaria attenzione. Il fatto che la sintomatologia sia riferita già al mattino al risveglio tenderebbe ad escludere la natura vascolare, facendo viceversa sospettare una genesi infiammatoria (muscolare?). L'impostazione dell'iter diagnostico esula da questo tipo di consulto perchè per questo sarebbe necessario procedere con una visita medica. Ritengo quindi utile un approfondimento in ambito reumatologico o neurologico o internistico. Si consigli con il suo curante e si faccia prescrivere una visita specialistica presso un ambulatorio del SSN. Cordiali saluti.
Mauro Granata