Utente 224XXX
Buongiorno,
premetto che dopo anni di studio e posture inadeguate lavoro per ore (anche 12-14 al giorno) al pc e mi assumo posizioni e atteggiamenti delle spalle curve.
Soffro ormai da anni di dolori alla base del collo, con difficoltà a piegarlo indietro e incordature che tendo a far "scrocchiare" per trarre sollievo.
Negli ultimi tempi accuso un fastidio/indolenzimento nei due lati centrali della schiena (che avverto infiammati e contratti a partire dal collo, soprattutto a testa china), in modo particolare al lato sinistro, dove peraltro il fastidio è esteso alla spalla che ormai da mesi, sembra accavallata, tanto da scrocchiare sempre se, cercando di assumere una posizione corretta, apro la spalla sinistra verso la schiena. Se provo a fare esercizi con collo e spalle, cercando di portare queste ultime indietro, avverto come un peso ambo i lati, fra le scapole, scricchiolamento (perlopiù a sinistra) e indolenzimento nella parte centrale della schiena proprio su un punto centrale della colonna. Quest'ultimo si acuisce in posizione supina. E' difficile spiegare accuratamente la sensazione e il tipo di fastidio/dolore. La localizzazione mi sembra quella del trapezio, ambo i lati ma più accentuata a sinistra e un punto preciso al centro della colonna che si acuisce se mi sdraio.
Qualche mese fa, dopo essere stata bloccata con il collo per una settimana ho eseguito una rx rachide cervicale in 2 proiezioni. Referto: "Rettilineizzazione del rachide cervicale con atteggiamento di lieve scoliosi sinistro-convessa del tratto di passaggio cervico-dorsale. Normali gli spazi intersomatici. Non si rilevanolesioni dei metameri vertebrali esaminati.".
L'orario lavorativo e laprecarietà non mi hanno consentito di programmare costanti sedute di fisioterapia/ginnastica posturale, ma credò che non potrò più esimermi.
La paura che mi è presa negli ultimi tempi, grazie soprattutto alla mia mania di leggere internet, è però che i dolori soprattutto tra la scapola sinistra e il centro della schiena possono essere ricondotti a problemi polmonari o dell'esofago.

Il motivo delel mie paure risiede in alcune circostanze: ho 38 anni e sono una fumatrice; ho perso una persona cara per carcinoma polmonare e accusava dolore alla schiena; sono dimagrita 5 kg nel giro di due anni, a seguito di scoperta elevata intolleranza al lattosio e a variazione sostanziale dell'alimentazione. Ultimamente ho recuperato 2 kg.

Il medico di base non ha rilevato anomalie nell'auscultazione.

Nei limiti di un consulto a distanza chiedo solamente di capire come saper correlare il dolore interscapolare e alla schiena a patologie polmonari o esofagee Come distinguere un dolore muscolare da un dolore secondario a problemi di altra natura?

Grazie per la gentile attenzione.

[#1] dopo  
Dr.ssa Fiorenza Silvana Tempini

24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Cara Signora,
in un punto della sua lunga lettera lei dice: Credo che non potrò più esimermi dall'effettuare sedute di fisioterapia/ginnastica posturale.
Ha perfettamente ragione ed è il consiglio che vivamente le do anch'io.
Per quanto riguarda il suo quesito posso dirle che i dolori muscolarii si accentuano con il movimento cosa che non avviene per i dolori generati dagli organi interni.
Stia tranquilla, non pensi a patologie tumorali.
Smetta però di fumare.
la saluto caramente.
Dr.ssa Fiorenza Silvana Tempini

[#2] dopo  
Utente 224XXX

Grazie gentile dottoressa. Effettivamente, a riposo, non avverto nulla se non pesantezza alle spalle (che tendo ad incurvare) e al collo (lungo il rachide).
Nel mio caso, più che dolore si tratta di fastidio, indolenzimento, peso al centro della schiena...come se ci fosse un sasso sulla colonna...è avvertito con la rotazione del busto e nel tentativo di unire le scapole. In posizione supina a volte avverto fastidio soprattutto su un osso al centro della colonna e nei muscoli (tendini?) che la separano dalle scapole. Il dolore, negli ultimi giorni diminuito, si acutizza quando mi alzo dal letto e dopo ore di seduta al pc. Abbassando il collo sento come un elastico tirato fino al dorso.

Attualmente non ho dolori al torace nè allo stomaco, non ho tosse, nè febbre, a volte extrasistole. Elettrocardiogramma ok.

Provevderò certamente alle sedute di fisioterapia/posturale.

Un caro saluto.

[#3] dopo  
Dr.ssa Fiorenza Silvana Tempini

24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Ottimo! Sono sicura che dalla fisioterapia trarrà un grande beneficio.
Anche il nuoto potrebbe essere utile.
Mi tenga informata.
Auguri
Dr.ssa Fiorenza Silvana Tempini