Utente 382XXX

Buongiorno,
da poco ho fatto esami del sangue. In anamnesi posso dirvi che soffro di Mrge(grado a los angeles. Da tempo problemi assorbimento ferro. i risultati sono stati:
ALBUMINA g/dl (2,5-5,5) 4,8
BILIRUBINEMIA DIRETTA mg/dl (0,0-0,35) 0,22
BILIRUBINEMIA INDIRETTA mg/dl (0,0-0,8) 1,09
BILIRUBINEMIA TOTALE mg/dl (0,2-1,5) 1,31
CALCEMIA mg/dl (8,0-11,0) 10,8
CLOREMIA mEq/l (97,0-110,0) 99
COLESTEROLEMIA TOTALE mg/dl < 200 Normale 157
SIDEREMIA µg/dl (56,0-167,0) 43
GAMMAGLUTAMILTRANSPEPTIDASI U/l (0,0-50,0) 18
ASPARTATO AMINO T. (AST) U/l (0,0-40,0) 22
ALANINA AMINO T. (ALT) U/l (0,0-40,0) 18
POTASSIEMIA mEq/l (3,5-5,5) 5,3
TRANSFERRINA LIBERA % (60,0-80,0) 86
MAGNESIEMIA mg/dl (1,8-2,9) 2,2
SODIEMIA mEq/l (135,0-155,0)
EMOCROMOCITOMETRICO
WBC 10^3/µl (4,0-10,0) 5,83
RBC 10^6/µl (4,5-6,0) 5,69
HGB g/dl (13,0-17,5) 15,1
HCT % (42,0-54,0) 46,3
MCV fl (82,0-98,0) 81,4
MCH pg (27,0-32,0) 26,5
MCHC g/dl (32,0-37,0) 32,6
CONTEGGIO PIASTRINE 10^3/µl (150,0-450,0) 382
RDW - SD fl (38,7-45,1) 38,0
RDW - CV % (11,5-14,5) 13,2
NEUTROFILI % (45,0-70,0) 56,0
LINFOCITI % (25,0-55,0) 30,4
MONOCITI % (5,3-12,2) 11,5
EOSINOFILI % (1,0-5,0) 1,2
BASOFILI % (0,0-1,0) 0,9
NEUTROFILI 10^3/µl (1,9-7,5) 3,27
LINFOCITI 10^3/µl (1,4-5,0) 1,77
MONOCITI 10^3/µl (0,08-0,8) 0,67
EOSINOFILI 10^3/µl (0,04-0,45) 0,07
BASOFILI 10^3/µl (0,0-0,05) 0,05
25 OH VITAMINA D ng/ml 20,60
TASSO DI PROTROMBINA % (70,0-130,0) 83
RATIO PT (0,0-1,1)1,12
INR (0,8-1,25)1,14
FERRITINA ng/ml (17,0-323,0) 8.37
I valori fuori dal range oltre a( ferritina e sideremia, vitamina d) sono ratio pt, bilirubenia indiretta.
Che cosa possono voler dire?
Grazie per la vostras attenzione

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Costa

20% attività
4% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Buonasera,
A parte la già nota sideropenia, non ci sono alterazioni di rilievo. L'aumento della bilirubina indiretta potrebbe essere ascrivibile ad un eventuale sforzo fisico o ad un digiuno prolungato prima dell'esame, oppure potrebbe trattarsi di una sindrome di Gilbert. Questa sindrome è una condizione benigna, caratterizzata dall'incapacità del fegato di coniugare la bilirubina con l'acido glicuronico (processo che la rende solubile e quindi eliminabile con la bile), provocando un aumento di bilirubina indiretta. Pur essendo presente fin dalla nascita, generalmente si diagnostica durante l'adolescenza. E' una malattia benigna che non necessita di terapie. In ogni caso suggerirei di concordare col suo Medico Curante degli esami ematici di controllo tra qualche mese.

Cordiali saluti
Dr.ssa Stefania Costa

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Buongiorno,
la ringrazio per la risposta.