Utente 490XXX
Buongiorno illustri dottori, vi racconto brevemente la mia storia. Ho 30 anni. Sei mesi fa, dopo aver cambiato terapia prendendo da olanzapina e trittico tolep, talofen, trittico e olanzapina (da 2 compresse ad una) ho incominciato a soffrire di un lieve prurito migrante. Al che ho fatto emocromo, nella norma, transaminasi, glicemia, tutto nella norma, colesterolo e transaminasi ok, esame parassitologico delle feci negativo, ige negativo, due visite dermatologiche da due diversi dermatologi in cui si attribuiva tutto allo stress. Non convinto ho voluto incominciare a fare analisi a mia discrezione, documentandomi sul web, analizzando centinaia di risposte date dai dottori, ed ho fatto i sali biliari, che sono risultati essere 12,30 su un massimo di 6. Uno dei sintomi dei sali biliari alti sono il prurito. La colpa inizialmente è stata data alle medicine, quindi le sospendo, mi metto a fare un po' di psicoterapia, senza le inutili pasticche, e prendo l'acido ursodesossilicolico. Il prurito però c'è, soprattutto quando mi agito, forse un poco è diminuito, ma è lieve, solo l'idea che c'è mi disturba non tanto gli effetti. Faccio quindi una ecografia addome completo, risultata completamente negativa, ggt, transaminasi di nuovo, fosfatasi alcalina, bilirubina diretta, indiretta, tutto nella norma. Non pago vado dall'epatologo che dice che il prurito può essere dato dai sali biliari e poi io ci metto il mio per tutta una componente psicosomatica, che forse non sono state le medicine, mi ha dato da fare ana, ama, anticorpi anti duttuli biliari, anticorpi lkm, hcv ed epatite b. Dottori io sono al limite. Ora andrò da un gastroenterologo per un problema di feci molli imputabile al colon irritabile che presento da due anni (defeco da una a due, massimo tre volte al giorno) e da un ematologo per fare più chiarezza nel caso il prurito non sia imputabile ai sali, anche se mi ha detto che lo è secondo lui. Non è che tra qualche mese scopro di avere un tumore? È possibile con un lieve prurito migrante? Una vostra risposta sarebbe per me di grande aiuto. Inoltre da 14 giorni faccio qualche colpo di tosse ed ho spesso la sensazione di tossire anche se riesco a resistere. Ho fatto una visita dal medico internista e mi ha detto di non preoccuparmi anche perché non è insorta con il prurito e qualche mese prima che insorgesse il prurito stesso ho fatto una rx torace risultata negativa. Alcuni sul web mi hanno messo la paura di una cirrosi biliare primitiva (sto aspettando gli ama), ora anche questa tosse. Vado in pronto soccorso? Grazie col cuore a chi mi aiuterà, non dormo più da mesi...

[#1] dopo  
Dr. Mario Ghiozzi

20% attività
4% attualità
0% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Deve scrivere in maniera chiara la terapia psicofarmacologica che faceva prima del manifestassi del prurito e in maniera ugualmente chiara la terapia prescritta successivamente. Serve poi che lei dia qualche notizia anamnestica del suo disturbo di base che ha determinato la prescrizione di dette terapie (con data di inizio del medesimo e sta inizio terapie)
Attendo.
Dr. Mario Ghiozzi

[#2] dopo  
Utente 490XXX

Buongiorno dottore, grazie infinite per il suo intervento. Prima del prurito prendevo da un anno e mezzo olanzapina 5 mg e trittico 75 mg, il cambio di terapia è stato fatto con tolep 900 mg, talofen dosaggio massimo, 2,5 mg di olanzapina, trittico 75 mg. Ho tolto tutto da venti giorni e prendo l'acido ursodesossilicolico. In questi giorni è molto diminuito il prurito, solo questa sensazione di dover tossire se pur lievissima mi infastidisce. La terapia mi è stata prescritta per un disturbo psicotico e del sonno. Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Mario Ghiozzi

20% attività
4% attualità
0% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Cosa significa: "talofen dosaggio massimo" ----> traduca in mg.
Disturbi psicotico: Bipolare o dello spettro schizofrenico?
Dr. Mario Ghiozzi

[#4] dopo  
Utente 490XXX

Non ricordo esattamente, ricordo solo che era al massimo dosaggio scritto sulle indicazioni terapeutiche del foglietto. Mi è stato detto che la diagnosi era disturbo psicotico con componente affettiva, nulla più...dottore ma posso stare tranquillo per questo bisogno di tossire che riesco a non tradurre in tosse? Cosa può essere?

[#5] dopo  
Dr. Mario Ghiozzi

20% attività
4% attualità
0% socialità
LIVORNO (LI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2017
Bisognerebbe che si facesse ascoltare dal Medico di Base, penso che non le converga consultare troppi specialisti e tanto meno fare ricorso al P.Soccorso. Inoltre la terapia psichiatrica che le era stata prescritta era piuttosto importante e non penso che possa stare senza assumere alcun psicofarmaco.
Dr. Mario Ghiozzi

[#6] dopo  
Utente 490XXX

Mi ha ascoltato già l'internista, ha sentito il respiro e non c'era nessun problema, posso fidarmi di lui? Il medico di base purtroppo non è per nulla capace, sbuffa quando mi vede e scambia linfonodi per muscoli...le ecografie parlano molto chiaramente. Con i farmaci ho definitivamente chiuso, per sempre, al massimo farò un po' di psicoterapia.

[#7] dopo  
Utente 490XXX

Non ha senso fare ora una rx torace, vero? Aspetto un poco...