Utente 102XXX
Gentili dottori
vi scrivo per un problema che ho da più di un mese e per il quale nessuna terapia ha avuto effetto. è dagli inizi di febbraio che avverto un nodo alla gola, tutto il giorno.Accanto a questo fastidio avverto spesso dolori al collo, spesso alle vertebre cervicali.Ho fatto visita otorino con fibroscopia ma non è stato trovato nulla.Adesso mi sto curando per un presunto GERD.
Assuno un farmaco inibitore della pompa protonica e un antiacido e al piu' presto farò una EGDS. da che ho iniziato la terapia non ho avuto alcun miglioramento.Riassumendo i sintomi sono:

1) nodo alla gola
2) dolori al collo e alle vertebre cervicali
3) a volte intensa sudorazione notturna
4) muco alla gola di colore biancastro e leggermente consistente
5) spesso orecchie tappate o meglio ovattate
6) leggero bruciore alla gola
7) gola secca

Vi scrivo per avere un vostro parere.E' possibile che sia un problema alla cervicale?? come potrei integrare la terapia per avere qualche miglioramento, soprattutto per il nodo in gola che è il problema più fastidioso.
Mi rendo conto che può sembrare un problema di poco valore ma vi assicuro che a volte il dolore è davvero intenso e nulla per ora mi ha dato giovamento.
Grazie per la gentilezza.

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Morena Morelli

28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
come ha avuto modo di spiegarle il Dott. Scuotto in un precedente consulto ( https://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=72485 ) dovrà dare tempo alla terapia di agire adeguatamente e potrebbe essere necessario '..associarvi anche un procinetico..'.
Inoltre, per il trattamento del reflusso gastro-esofageo, è altrettanto importante che Lei modifichi alcune Sue abitudini dietetico-alimentari (es. evitare cibi piccanti, alcolici, bibite gassate, ,frutta acidula, alimenti freddi,pasti abbondanti e ricchi di grassi …….)ed eventualmente comportamentali (es. preferire pasti piccoli e frequenti, evitare di coricarsi dopo i pasti,...).
Per quanto riguarda l'associazione di eventuale 'cervicalgia' soltanto la valutazione medica diretta (insorgenza del dolore con movimenti specifici, irradiazione dolorosa,...)potrà darle una adeguata risposta.
Cordialmente
Dott.ssa M.M.Morelli

[#2] dopo  
Utente 102XXX

Gentile dottoressa la rimgrazio per l' interessamento.Non volevo essere pedante riproponendo il medesimo quesito ma la sintomatologia che avverto è molto fastidiosa per usare un eufemismo. seguirò certamente le sue indicazioni.Cordialmente.