Utente 139XXX
Salve a tutti,giorno 21 dicembre 2009 mi hanno tolto il gesso al piede e mi hanno messo un tutore.Mi ero rotto giorno 14 novembre il malleolo pereoneale e tibiale.
A casa notavo che non riuscivo a muovere ne le dita ne il piede in sù.
Cosi giorno 8 gennaio ci abbiamo spiegato il problema e mi hanno detto che ho un deficit nervoso.Mi hanno prescritto una elletromiografia,l'ho fatta e il neurologo mi ha detto che ho il nervo(sperone)molto daneggiato.
Gli abbiamo chi9esto il perchè e lui ha detto che al momento che mi hanno fatto il gesso l'hanno fatto troppo stretto e il nervo ha subito uno stupore.
All'ospedale stesso ci hanno confermato la stessa cosa.
La domanda è: E' il caso di fare causa all'ospedale?
Se si quanto tempo passa?
Chi vince?
Quanti soldi si prendono?
Grazie mille in anticipo a tutti.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
credo sia presto per pensare a fare causa all'ospedale.
Dovrebbe attendere almeno 6 mesi per capire quale (e se) danno abbia riportato il nervo peroneale dopo aver effettuato una nuova elettromiografia.
Le preannuncio, comunque, che sapere quanti soldi prenderà non è nello spirito di questo sito virtuale.
Inoltre le consiglierei di cercare di guarire al meglio perché se il nervo ha subito un danno permanente (può essere ma spero che il futuro sia migliore delle prospettive attuali) qualcuno ha già perso: Lei. Ovvero chi ha subito il danno.
Sarà legittimo richiedere i danni da lei subiti qualora si confermi la permanenza della lesione nervosa.
Auguri e si faccia risentire dopo aver effettuato una elettromiografia di controllo.
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni