Utente 146XXX
Spett. MedicinaItalia,
sono un ragazzo con mansioni lavorative di carico e scarico merci di 40 anni con già esistente spondilosistesi della l5s1 con stabilizzazione di essa con invalidità civile del40%, successivamente ho avuto un infortunio sul lavoro cadendo da una scala lesionandomi il crociato anteriore e rottura del menisco con successivo intervento e asportazione di esso senza ricostruzione del crociato.
la mia domanda è: L'INAIL può nuovamente considerare guarito e darmi nuovamente l'abilitazione a rientrare a lavoro così andare ad occupare il ruolo con mansioni sopra citate o comunque essere idoneo a svolgere lavori gravosi?
nell' attesa porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Alla stabilizzazione della situazione clinica, l'Inail la riammetterà al lavoro, poi spetterà al medico competente (del lavoro) della Ditta ove lavora, fare il giudizio d'idoneità alla mansione con eventuali limitazioni.
Se Lei non concorderà con tale giudizio potrà fare ricorso alla Medicina del Lavoro dell'ASL.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
l'Inail valuterà se è da considerarsi guarito con postumi oppure no.
Non spetta all'Inail occuparsi del suo specifico luogo di lavoro ma solo di giudicarla teoricamente idoneo a tornare al lavoro (qualunque esso sia).
Le consiglio di consultare uno specialista medico legale, magari in una struttura di patronato (gratuito), per farsi visitare e farsi dare una opinione più precisa.
Buona giornata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni