Utente 157XXX
Gentili dottori,
vorrei conoscere il vostro parere circa questo argomento.
Soffro di depressione ed ansia (o forse depressione ansiosa?) da oltre vent'anni, con periodiche fasi acute.
Ho fortissime difficoltà alla relazione con le persone.
Recarmi al lavoro è quotidianamente un peso, a volte insostenibile, non riesco a crescere professionalmente perchè mi sento sempre stanchissimo e oltremodo svogliato.
Secondo voi sarebbe possibile, in linea teorica, richiedere l'invalidità? quali sono le procedure da seguire?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

è possibile richiedere l'invalidità civile per la depressione.
La valutazione dipende dal tipo e dalla gravità delle depressione;
per la depressione endoreattiva si va da un 10% a un 40%
per la depressione endogena da un 30% ad un 80%

La domanda dell'invalidità va presentata all'INPS mediante il suo medico di famiglia, se questi ha chiesto l'abilitazione alla trasmissione telematica.
Se nella sua Regione l'INPS non ha ancora approntato la trasmissione telematica, può presentare la domanda anche personalmente presso gli uffici INPS.
In ogni caso, poiché siamo in un periodo di transizione, può informarsi presso la sua ASL di residenza o presso l'INPS.

E' opportuno opportuno che il suo psichiatra rediga una relazione sul suo stato depressivo, illustrandone la gravità, a corredo della domanda d'invalidità.

invalidità civile
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/178/legge-104-92-l’handicap
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=86486
http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_104.html

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it