Utente 108XXX
egr. dottori mia moglie ha da poco scoperto di
essere affetta da trombofilia ereditaria per
mutazione di alcuni geni della coaugulazione del
sangue oltre a questo soffre di aritmia cardia
accertata in occasione di precedente ricovero
ospedaliero e da successivi accertamenti eseguiti
privatamente.
al riguardo non scendendo nel dettaglio ma sono
pronto a fornire ogni informazione al riguardo che
si renda necessaria, mi interessa sapere se
queste patologie possono essere oggetto di
riconoscimento di invalidita' civile.
ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
possono essere certaemnte riconosciute le patologie, ma si impone maggior precisione da parte sua Affettuosamente Sergio Funiclelo

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
16% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Le indico che le tabelle d'invalidità civile prevedono per chi ha una cardiopatia con applicazione di pace-maker una valutazione tra il 21%- 40% e che alcune patologie ematologiche lieve possono essere valutate con il 20-30%.
Verifichi Lei.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
appunto sul concetto di lieve si gioca il tutto

[#4] dopo  
Utente 108XXX

ringrazio per le valutazioni al riguardo saro piu' chiaro:
un anno fa mia moglia ha avuto un evento di emorraggia celebrale endoventricolare spontanea valutata da visita asl invalida al 35% legge 104 non riconosciuta.
contestualmente veniva accertata anche un lieve problema cardiaco di aritmia (extrasistole)in fase di accertamenti ulteriore.
nel corso di accertamenti familiare anche mia moglie risultava affetta da trombofilia ereditaria per mutazione di un gene del fattore di coaugulazione v "gene c677t", in eterozigosi.
a questo punto visti i precedenti vorrei sapere se mia moglie puo essere riconosciuta come soggetto a rischio.
e se entrambi le patologie possono essere oggetto di valutazione per ulteriore riconoscimento di invalidita' civile.
saluti

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
16% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Penso che la valutazione complessiva sia più o meno la stessa
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#6] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
sarebbe + utile se lei ci inviasse i codici con cui è stata percentualizzata