Utente 183XXX
Salve ho 33 anni e alla nascita mi è stato riscontrato il Piede sx torto congenito. A tre mesi e mezzo ho subito l'intervento di allungamento del tendine d'achille. Porto un plantare e dall'intervento mi porto dietro un ipoplasia surale sx molto evidente rispetto alla gamba dx, una dismetria alla gamamba sx inoltre ho mobilità ridotta alla caviglia sx. Sono costretto a portare sempre i plantari. Faccio frequenti visite ortopediche e devo cambiare spesso scarpe poichè zoppicando leggermente mi si deformano.Quando lavoro, ma anche durante le normali azioni della vita quotidiana con postura eretta mi comportano dolori che mi vengono alla caviglia e tallone. Tutto ciò potrebbe far sì che mi venga riconosciuta un invalidità e di che tipo? esempio con rimborso dei plantari, esenzioni tiket o indennizzo mensile?
Grazie e Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
le deve essere riconosciuta una invalidità civile (con possibilità di ottenere esenzioni su plantari, ticket e altro) sulla cui entità non mi esprimo in quanto occorre una visita diretta che nel suo caso è dirimente per stabilire l'esatta entità del danno e della correlazione con le tabelle di legge degli invalidi civili.
Curioso che mai prima di ora nessuno le abbia consigliato di presentare domanda di invalidità civile, magari quando era minorenne.
Buona serata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni