Utente 184XXX
Buon giorno nel maggio 2008 ho subito un infortunio sul lavoro cadendo con la schiena dalle scale mentre trasportavo delle bombole d'ossigeno.Sono stato ricoverato in ospedale per 5 giorni.
Dalla risonanza magnetica si evidenzia una lieve spondilolistesi.
All'epoca l'Inail mi chiuse l'infortunio con un punteggio di 4 punti.
Oggi a distanza di 3 anni ho problemi alla schiena e spesso perdo l'uso della gamba sinistra, cioè è come un corpo morto.
Posso riaprire l'infortunio chiusomi dall'Inail tempo fa? Se si come mi devo comportare?
Rimanendo in attesa di una risposta porgo distinti saluti ed anticipatamente ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

se vi sono le condizioni cliniche, può riaprire l'infortunio; è sufficiente che il suo medico faccia un "certificato di ricaduta d'infortunio", con una motivazione clinica adeguata; deve poi consegnare il certificato al suo datore di lavoro e all'INAIL, ma non è detto poi che l'INAIL accetti la richiesta di ricaduta, perché potrebbe passare la pratica all'INPS per competenza.

http://www.medico-legale.it/infortunio_inail.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/165-infortunio-inail.html

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it