Utente 499XXX
Buongiorno Egr. Dott.,
ho un problema burocratico e non ho capito cosa devo fare.
In data 12/11 ho fatto un incidente stradale durante il tragitto casa-lavoro.
Il pronto soccorso mi ha dato una prognosi di 8 giorni e collare.
In data 19/11 il mio medico di base mi ha dato altri giorni fino al 3/12 (mi ha fatto il certificato per l'INAIL).
Ieri sono stata dall'ortopedico e mi ha dato una prognosi di altri 30 giorni.
L'ortopedico mi ha fatto un certificato ma non ho capito se devo presentare anche questo all'INAIL in quanto il mio medico di base mi aveva detto, contattato nei giorni scorsi, che anche l'ortopedico poteva farlo.
Quest'ultimo ieri mi ha detto che è necessario anche il certificato del medico di base, da presentare all'INAIL.
Ma il medico di base mi aveva detto anche che per gli infortuni non puà dare più di 40 o 45 giorni (non ricordo bene).
E quindi dovrei recarmi all'INAIL, ma io non ho appuntamento, come faccio se devo fare tutto entro oggi?
E cosa mi farebbero all'INAIL, un'altra visita ortopedica per stabilire se è corretta la diagnosi dell'ortopedico che mi ha prescritto i 30 giorni? E il certificato?
Sarà che sono rimasta basita perchè oltre al collare, l'ortopedico mi ha detto che devo portare anche un corsetto semirigido lombare perchè ho la schiena tutta infiammata.... La qual cosa mi scoraggia....
Ho un bel pò di confusione nella testa ed entro oggi devo fare la continuazione dell'infortunio visto che i giorni sono scaduti ieri.
Mi potete aiutare?
Magari in un altro momento gradirei avere un vs. parere sul mio stato di salute... Non ora.... ho passato una brutta notte...
Grazie mille

[#1] dopo  
Utente 499XXX

In parte ho risolto questo ginepraio della burocrazia...
Purtroppo non sono riuscita a contattare l'ortopedico perchè in sala operatoria, disponibile soltanto dalle 16.30 in poi...
Non potendo aspettare, ho optato per una soluzione diversa (a parte che magari l'ortopedico non avrebbe provveduto alla rettifica?).
Ho contattato l'INAIL: il mio infortunio è stato aperto in una sede Inail dall'altra parte della città e neanche l'INAIL dalla quale dipendo io se lo spiega... Comunque in teoria si sarebbero anche resi disponibili a ricevermi per visitarmi e confermare la prognosi ma dovevo andare entro le 11.30 !!!
Impossibile per me dovendo dipendere comunque da un'altra persona che mi accompagnasse, non avrei mai fatto in tempo e così in considerazione del fatto che mi potevano ricevere solo a quell'ora, ho ricontattato il medico di base: si è reso disponibile a farmi il certificato parzialmente, ovvero senza superare i 40 giorni dalla data dell'infortunio e quindi fino al 21/12.
Con una premessa: il medico di base mi ha confermato che il certificato emesso dall'ortopedico andava più che bene, ed era la ditta che faceva problemi.
Alla fine di tutto ho dovuto pagare 40 euro di certificato INAIL del medico di base, oltre alla visita ortopedica di ieri che comunque è un esperto legato alla mia patologia.
E' possibile che la ditta rifiuti un certificato emesso da un esperto del settore solo perchè sul certificato non è stato scritto "X INAIL" oppure "PROSECUZIONE INFORTUNIO"???
Bastava fare una verifica ed avrebbero appurato che comunque era già stata aperta una pratica per l'infortunio!!!!
La burocrazia in Italia è troppo macchinosa!!!
Oltre al malessere psico-fisico si unisce anche questo problema tecnico.
Gradirei avere un vs. riscontro riguardo all'iter da seguire per gli infortuni e quindi come devo muovermi.
Devo prendere appuntamento all'INAIL alla scadenza dei giorni?
Vi ringrazio.
Saluti

[#2] dopo  
Utente 499XXX

Anche se non ho avuto un vs. gentile riscontro in merito, scrivo nuovamente, magari per qualche altra persona che si possa trovare nella mia situazione e non sa cosa muoversi (qualora legga il mio consulto).

Ribadisco che l'Inail è un vero ginepraio.
Sono stata oggi all'Inail per prendere appuntamento per la prossima scadenza del 21/12: si sono rifiutati di darmi appuntamento perchè loro non hanno ricevuto nessun certificato successivamente alla prognosi del pronto soccorso e quindi fino a quando non li ricevono non mi danno appuntamento.
Ho contattato l'azienda: sto aspettando risposta dalla collega.
Ciò in più che ho saputo che neanche lontanamente immaginavo è che QUESTO MESE NON PRENDERO' LO STIPENDIO!!!!
Perchè non avendo lavorato è l'Inail che interviene con il pagamento dello stipendio e ciò non avviene nell'immediato e non è detto che mi paghino per intero lo stipendio!
Ma le rate dei miei finanziamenti vanno pagati.... Una vergogna!

Per cortesia ditemi se c' qualcosa che posso fare... sono davvero in difficoltà....

Grazie
Saluti

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
poco e niente. L'INAIL vieta anche che ella porti con se un medico legale di fiducia.
Quando le lìassicurazione (dove il medico legal potrà portarlo con una relazione) pagherà il danno biologico stia attenta che l'INAIL non avochi a se il diritto epr quei giorni che, se ho ben capito, non le ha pagato, ma se , nel contempo, lo stipendio le sarà sat5to dato nulla . oltre al danno biologico, le spetterà
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL