Utente 156XXX
buongiorno dottore le chiedo gentilmente un suo parere.
lavoro come addeta alle pulizie generali. sono stata operata 2 volte alle ginocchia per condropatia rotulea di 3 grado, faccio fatica a piegare del tutto il ginocchio perche o dolori, e nei prossimi mesi dovro' operare anche il ginocchio sn per lo stesso problema perche o la cartilagine molto consumata, in piu ho una insufficienza mitro aortica lieve, a gennaio sono stata operata di colecistectomia acuta, le chiedo se potrei presentare domanda di invalidita o inabilita' perche faccio molta fatica con le ginocchia che mi fanno male,
io avevo gia fatto domanda 2 anni fa perche ho un ustione estesa al braccio seno torace mammella e spalla sn, che purtroppo nel fare sforzi pesanti sento il mio braccio molto debole e dolente, ma purtroppo l'inps la respinta,
vorrei sapere se posso ripresentare domanda. in attesa di un suo parere porgo cordiali saluti.grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

Lei può certamente ripresentare istanza di invalidità all'INPS per la fruizione dei benefici economici previsti dall'Assicurazione obbligatoria per l'invalidità (Legge 222/1984).
Le suggerisco tuttavia di documentare con certificazioni specialistiche le menomazioni che ha riferito nel quesito, ed inoltre di consultare il "Medico Competente" dell'Azienda per cui lavora per documentare anche le caratteristiche della Sua mansione, i rischi a cui è esposta e le eventuali limitazioni e/o prescrizioni che ha ricevuto in sede di visita periodica per la sorveglianza sanitaria.

Tenga presente che per poter ottenere l'assegno di invalidità, che viene concesso agli assicurati "invalidi" è necessaria la riduzione della capacità lavorativa in occupazioni confacenti alle attitudini a meno di 1/3.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 156XXX

buongiorno dottore, le chiedo gentilmente un suo parere, mio marito e invalido dal 100% gli e stata abbassata a 80%, purtroppo non usufruisce piu della 104 di cui io per potergli stare vicino usufruivo dei concedi straordinari, il problema e un'altro ho un finanziamento in corso di cui mio marito e garante e su questo finanziamento ce un'assicurazione che copre vita e infortuni, io in questo periodo faccio molta fatica a pagare le rate, l'assicurazzione copre anche l'invalidita', le chiedo posso usufruire ugualmente dell'assicurazione per mio marito? riguardo l'invalidita'? o cosa potrei fare? la ringrazio infinitamente per la sua attenzione,in attesa porgo cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

l'Assicurazione privata cui fa riferimento è relativa ad una polizza, cioè ad un contratto, nel quale sono riportate le condizioni in cui l'assicurazione opera, e pure gli indennizzi con le varie fattispecie che debbono verificarsi per poterne fruire.
Legga attentamente la polizza, e saprà se ed in quali casi può ottenere i previsti indennizzi.

Amcora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Egregia sig.ra,
a mio parere, considerando le patologie da cui è affetta, non raggiungerebbe il minimo previsto (34%) per il riconoscimento d'invalida civile. Per la riduzione dell'invalidità di suo marito, provi a rivolgersi ad un medico-legale con tutta la documentazione per valutare se è il caso o meno di fare ricorso.
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona