Utente 207XXX
Salve
in data 29/03/2011 ho subito un incidente stradale, di seguito riporto un breve iter medico: 7 gg da certficato dell ospedale (trauma regione zigomatica e distrazione muscoli del collo). il giorno successivo mi reco privatamente da un oculista poichè non vedevo piu dall'occhio sinistro; diagnosi ( perdita visus os di 7/10) ad oggi ho recuperato 7/10 quindi peri 3. Inoltre sto combattendo con una forte nevralgia del trigemino insorta a causa dell incidente. ho assunto per i mesi di aprile maggio giugno meta luglio 800mg al giorno di tegretol, luglio 600mg, agosto 400mg , ora 200, la nevralgia è scomparsa, ma ho ancora spasmi muscolari alla parte sinistra della faccia nella regione del labbro.
Fino al 12/08/2011 è stato il mio medico di famiglia a prescrivermi i giorni totale di 4 mesi e mezzo.
il medico legale mi consegna la relazione con il 6% di invalidità permanente
30 giorni di invalidità assoluta al 100%
20 di invalidità parziale al 50%
E' possibile che di 4 mesi è mezzo ne risultino solo 1 e 20gg?
So che me li ha dati il mio medico ma durante questo periodo ero sia sotto tegretol, sia sottoposto a continue visite private sia neurologiche che oculistiche.
Secondo voi è fattibile una suddivisione dei giorni 30 al 100% 20 al 50%
visto che effettivamente pian piano sto migliorando non è plausibile una suddivisione 100% 75% 50% 25% con un allungamento dei giorni?

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

quasi sempre la prognosi stimata del medico legale non coincide con quella prescritta dal medico curante,
non perché quella del curante sia sbagliata, ma perché la prognosi del medico legale si basa su altre considerazioni;
il medico legale tiene conto del tipo e gravità della lesione, dell'effettivo decorso clinico documentato, del tempo medio di stabilizzazione per lesioni dello stesso tipo

mentre per il medico curante i giorni di malattia continuano ad essere certificati perché i disturbi continuano, per il medico legale i disturbi che continuano potrebbero già far parte dei postumi da valutare nell'ambito di una sindrome soggettiva

Se il suo medico legale le ha stimato una prognosi di 50 giorni, avrà avuto i suoi motivi.
Devo però dirle che stimare 30 giorni di temporanea al 100% è errato, dato che non mi pare che lei sia stato ricoverato per un mese o che sia stato costretto per questo periodo alla immobilità più assoluta. Poiché l'ospedale le ha rilasciato una prognosi di 7 giorni, più corretto sarebbe stato suddividere i 50 giorni in periodi di 7 giorni al 75%, 20 giorni al 50% e 23 giorni al 25%.

Ovviamente, il mio è solo un ragionamento teorico e solo a mò di esempio, perché una valutazione più puntuale può essere fatta solo esaminando tutta la documentazione clinica ed effettuando la visita medico-legale.

http://www.medico-legale.it/danno_biologico.html
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/163-danno-persona.html
http://www.medico-legale.it/calcolo_del_danno_biologico.html

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it