Utente 181XXX
Gentili Dottori,

gradirei sapere quale sia il sistema tabellare di riferimento ai fini del calcolo del danno biologico permanente in esiti di intervento chirurgico eseguito in struttura ospedaliera pubblica.
Nella specie, si tratta di una amputazione integrale del secondo dito del piede destro conseguente ad intervento correttivo di alluce valgo, in un uomo di 69 anni di età.

Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

i criteri di calcolo del danno biologico vanno riferiti non al tipo di menomazione, ma all'ambito nel quale è ascrivibile la fattispecie dell'evento lesivo che ha cagionato il danno, vale a dire in responsabilità civile (ed in particolare quelli derivanti dai sinistri stradali) od infortunio sul lavoro e malattia professionale INAIL.

Per il danno biolgico derivante da sinistri stradali esistono tabelle di Legge (Ministero della Salute, Decreto 3 luglio 2003), e così pure per il danno biologico INAIL (Tabella menomazioni D.M. 12 luglio 2000).

Per tutti gli altri casi vengono solitamente utilizzate le tabelle di Dottrina, fra cui la "Guida Orientativa per la valutazione del danno biologico permanente della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni" a cura di Bargagna, Canale, Consigliere, Palmieri ed Umani Ronchi, Giuffrè Editore, Ia Edizione del 1996 e successive del 1998 e 2002, la "Guida alla valutazione del Danno Biologico e dell'Invalidità Permanente a cura di Luvoni, Bernardi e Mangili, Giuffrè Editore, IV Edizione del 1990, oppure ancora la "Guida-Tabella del Danno Biologico a carattere permanente ed invalidante" a cura di Cittadini e Zangani, Morano Editore, Edizione del 1995.

https://www.medicitalia.it/mascotti.nicola/news/2178/La-valutazione-percentuale-dell-invalidita-permanente-in-Medicina-Legale

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 181XXX

Dunque, nel caso di specie, quanti punti sono previsti per il tipo di lesione in oggetto, e sulla base di quale tabella?

Ancora grazie.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come già risposto in altri consulti, la valutazione percentuale del caso di specie non può essere effettuata in questa sede, in quanto richiede una visita diretta da parte di un medico legale, oltre all'esame della documentazione sanitaria pertinente.
Le tabelle di riferimento che possono essere adottate dal medico legale sono quelle che ho citato nella precedente risposta.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 181XXX


Dunque, non rientrando la fattispecie in discorso nell'ambito dei sinistri stradali, ne`in quello degli infortuni sul lavoro, le tabelle da adottare sarebbero piu`opportunamente quelle di matrice dottrinale?

La ringrazio in anticipo per la risposta che vorra`eventualmente fornirmi e, in ogni caso, per la cortese disponibilita`mostrata.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

se l'evento lesivo non è correlato nè a sinistro stradale, nè ad infortunio sul lavoro, le tabelle di Dottrina che ho elencato sono il riferimento corretto, almeno fino a quando non saranno superate da nuove tabelle di Legge.
Fra le tabelle di Dottrina a mio parere non ve n'è una che sia più completa delle altre, per cui, caso per caso, è utile considerare quella che comprende la voce tabellare che meglio si adatta alla lesione.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]