Utente 226XXX
Buonasera,

in seguito ad un incidente stradale ho riportato effettuando RM su consiglio dell'ortopedico, una " venatura" (non so se sia la stessa cosa della rottura) al menisco ed una entesopatia prossimale al tendine rotuleo caratterizzato da disomogeneità di segnale in relazione a possibile slaminamento.
Tutto questo dovuto al trauma in iperestensione del ginocchio destro.

Le volevo chiedere se questi danni sono risarcibili (ho una assicurazione privata sugli infortuni senza franchigia e che fa riferimento alla tabella inail) e in che misura come punti invalidità.

L'assicueazione puo' contestare il fatto che la lesione poteva gia sussistere?

saluti e grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

per l'indennizzabilità dei postumi di lesioni in assicurazione privata è indispensabile che le lesioni riscontrate siano state riportate in circostanze che non escludano la validità della polizza, e soprattutto che le lesioni siano in rapporto causale diretto ed esclusivo con l'infortunio subìto, derivandone che non debbono sussistere preesistenze.
La Compagnia, ove constino elementi relativi alla preesistenza delle lesioni, potrebbe rifiutare l'indennizzo.
In ogni caso, sulla base delle Tabelle INAIL (D.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124) la valutazione percentuale di tali lesioni non dovrebbe essere superiore ad 1-2%.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 226XXX

Buonasera,

dopo ulteriori accertamenti medici e consulti con specialisti ortopedici, si è deciso di non procedere con l'interveno in artroscopia ma di optare per una terapia conservativa con il rinforzamento muscolare e tecarterapia..

A livello assicurativo mi viene in ogni caso riconosciuta l'invalidità?

Il "range" del punteggio rimarebbe lo stesso?

saluti e grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente
Le confermo quanto riportato nella precedente risposta.
La valutazione percentuale della menomazione dipende dalle limitazioni anatomiche e/o funzionali residuate dopo la stabilizzazione clinica, per cui il punteggio dovrebbe essere approssimativamente quello già indicatoLe.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]