Utente 112XXX
Egregi Dottori,
volevo sapere se secondo voi posso richiedere una visita per il riconoscimento di invalidità civile.
Sono una ragazza di 26 anni in cura al Besta di Milano e mi hanno riscontrato una neuropatia genetica che mi provoca dei seri problemi sensitivi.Cammino con le stampelle per accompagnare l'appoggio del piede ormai da aprile dell'anno scorso.
Volevo provare a richiedere ll'invalidità almeno finchè non mi trovano una cura (in questo senso la ricerca sta facendo passi da gigante)
Grazie mille per la risposta
Cordialmente
Chiara

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

considerato quanto riferisce relativamente alle Sue condizioni di salute, ritengo che possano sussitere i presupposti per il riconoscimento della condizione di "invalido civile".
Per avere informazioni sulle procedure e sull'inquadramento della materia, può consultare su questo sito l'articolo MINForma a cura del Collega Dott. Mario Corcelli, che sintetizza l'argomento in maniera chiara ed essenziale, al seguente link:

https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/177-invalidita-civile.html

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 112XXX

Grazie mille per la risposta celere e dettagliata.La disturbo solo per un'ultima cosa...secondo lei e la sua esperienza che percentuale di invalidità mi attribuiranno?
Cordialmente
C.

[#3] dopo  
Utente 112XXX

Grazie mille per la risposta celere e dettagliata.La disturbo solo per un'ultima cosa...secondo lei e la sua esperienza che percentuale di invalidità mi attribuiranno?
Cordialmente
C.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

ipotizzare una precentuale di invalidità senza una visita diretta e senza esaminare la documentazione sanitaria significherebbe venir meno ai canoni di una seria metodologia medico-legale.
Mi spiace pertanto di non poterLe essere utile in merito a tale quesito.

Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]