Utente 348XXX
Gentili dottori soffro ormai da tre anni di fibromialgia e neuropatia periferica agli arti superiori e inferiori depressione resistente prostatite cronica e marcata secchezza oculare con corpo vitreo disomogeneo (miodesopsie ) tutte queste patologie sono state riscontrate presso strutture o Medici privati . Il mio medico di famiglia mi ha detto che per il riconoscimento di invalidità civile questi esami sono inutili in quanto non hanno nessuna Valenza legale Poiché per avere Valenza legale devono essere stati rilasciati da una struttura o da un medico pubblico. Desideravo sapere se l'informazione datami dal mio medico di famiglia è errata oppure no. In quanto lui sostiene che gli esami in regime privatistico non vengono considerati perché possono essere artefatti a seguito di accordo fra medico e paziente. Vi chiedo se per le patologie che ho che tipo di percentuale mi spetta approssimativamente Secondo voi Quindi se ne vale la pena di presentare domanda di invalidità e se le informazioni datemi dal mio medico sono giuste o no. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mi pare che Lei sia davvero molto giovane e non abbia patologie invalidanti

lei afferma
“Il mio medico di famiglia mi ha detto che per il riconoscimento di invalidità civile questi esami sono inutili in quanto non hanno nessuna Valenza legale”


risposta
ha perfettamente ragione il suo medico curante


lei avrebbe anche se fosse una invalidità inferiore al 10 %


si rassegni
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 348XXX

Gentile dottore , sul fatto che la neuropatia e la fibromialgia non siano malattie invalidanti ci sarebbe molto da discutere. senza dilungarmi troppo e senza andare troppo nel particolare, le posso assicurare che guidare mentre dei dolori lancinanti le impediscono di muovere correttamente le articolazioni e mentre le braccia perdono sensibilità mentre lei cerca di fare una curva e mentre delle simpatiche macchie nere le attraversano la vista , le posso assicurare che non è un'esperienza che auguro a molti. Così come le posso assicurare che alla mia età non essere più capace di andare in palestra , andare in bici o farmi una corsa o anche il semplice camminare per pochi chilometri è molto umiliante. Per non parlare della vita di tutti i giorni dove anche il semplice chinarsi, salire e scendere le scale, concentrarsi o aprire un barattolo diventano azioni faticosissime. mi stupisce il fatto che possa raggiungere al massimo un invalidità del 10% quando sono molte le notizie in cui l'INPS è stata condannata a pagare l'invalidità civile a soggetti affetti anche dalla sola fibromialgia. Neppure una relazione medico legale andrebbe bene? Cortesi saluti.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
buongiorno

1)esegua per piacere gli esami presso Strutture pubbliche

2)si faccia valutare da un medico specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni


3)le malattie sono tabellate e le trova anche sul sito INPS

4)se somma tutte le sue patologie non arriva ad una percentuale di invalidità significativa


5)faccia come crede!
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333