Utente 250XXX
Vorrei sapere se il disturbo bipolare misto è da considerare una patologia grave e chi deve certificarla, il medico di famiglia o lo psichiatra del Cim che mi segue; è importante per il mio lavoro Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

uno dei miei maestri, il Professor Mario Portigliatti-Barbos, esperto di psicopatologia forense, faceva spesso questa considerazione:
<le patologie psichiatriche possono non essere in servizio permanente effettivo>.

Questo significa che infermità come il "disturbo bipolare misto" possono presentare uno spettro di variabilità infinito sia per quanto concerne l'entità dei disturbi, sia per quanto attiene alla durata degli stessi, sia per la risposta o meno alle terapie.

Ne consegue che la connotazione di gravità della patologia in questione può a mio parere essere certificata soltanto da uno Specialista Psichiatra, e soltanto dopo un congruo periodo di osservazione e valutazione del caso specifico.

Per quanto poi attiene agli aspetti riguardanti il lavoro, esistono norme specifiche in alcuni contratti collettivi, che individuano organismi collegiali competenti alle attestazioni medico-legali (le cosidette "visite medico-collegiali").

Distinti Saluti.

Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]