Utente 260XXX
Gentili dottori sono un ragazzo di 21 anni disoccupato. Il 20 Gennaio 2012 mentre tornavo da lavoro ho avuto un incidente stradale e l'INAIL mi ha accertato l'incidente come infortunio sul lavoro. In pratica nell'incidente ho battuto l'occhio sx non so dove, perchè non ricordo, e ho una cicatrice a forma di Y rovesciata nell'arcata sopraccigliale in parte coperta dalla sopracciglia stessa, ma la cosa grave è che battendo l'occhio mi si è danneggiato il nervo ottico, premetto che subito dopo l'incidente non ci vedevo bene dall'occhio sinistro ma non ci avevo fatto caso perchè avevo l'occhi pieno di sangue e pensavo che col tempo si sarebbe riassorbito il sangue e sarebbe tornato tutto a posto, ma così non è stato, così ho deciso di andare dall'oculista per fare un controllo. Il mio oculista di fiducia dopo avermi visitato mi ha detto che il mio occhio stava bene e non aveva nessun difetto e quindi mi ha detto che lui sospettava che fosse il nervo ottico ad essere danneggiato e quindi mi ha detto di sottopormi ad una risonanza magnetica. Fatta la risonanza magnetica l'ho portata in visione al mio oculista che mi ha detto che anche dalla risonanza non vi era niente di strano, però per sicurezza mi ha consigliato di farla visionare da un neurologo, ma anche il neurologo mi ha detto le stesse identiche cose che mi aveva detto l'oculista. Quindi non sapendo da cosa provenisse tutto ciò, l'oculista mi ha consigliato di fare un ultimo esame, cioè i PEV. Dopo aver fatto questo esame si è scoperto il motivo per il quale non ci vedevo dall'occhio sinistro, perchè praticamente il mio nervo ottico si era danneggiato ma dalla risonanza non si era riuscito a vedere perchè e danneggiato all'interno e non all'esterno. Le riporto in seguito la diagnosi dei PEV "Piu che discreto ritardo di conduzione, con danno assonale, lungo la via ottica sinistra." Comunque l'INAIL mi ha accertato il danno dandomi il 20% e in seguito le riporto la diagnosi dell'INAIL " Cicatrice a forma di Y rovesciata a livello del sopracciglio sinistro di colorito rossastro e ben visibile al primo sguardo.; VCOS 2-3/10 con cil -1 a 90^. Dall'OCT risulta in OS pregresso edema maculare. Discreto ritardo di conduzione, con danno assonale." Adesso io vorrei sapere secondo la vostra esperienza e in base alla mia patologia ho qualche possibilità di entrare a far parte nella lista delle categorie protette 68/92? Secondo il vostro parere è esatta la percentuale che mi ha dato l'INAIL o dovrei fare un opposizione? In attesa di risposta vi auguro i miei saluti Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come requisito sanitario, rientrano a far parte della "categorie protette" gli invalidi del lavoro con un grado di invalidità superiore al 33% accertato dall`INAIL.
Non ho elementi per poter criticare in questa sede la valutazione dell'invalidità permanente che l'Istituto ha effettuato, nè per poter validare la valutazione del caso secondo il mio parere: per poter fare ciò è necessario l'esame della documentazione sanitaria ed una visita diretta, che potrà eventalmente effettuare presso un medico legale della Sua zona.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]