Utente 488XXX
Salve a tutti,
mio cugino è invalido psichico con accompagnamento. Ha fatto, tramite la madre, richiesta della quota di reversibilità della pensione del padre, pensionato inpdap, deceduto.

1) La richiesta di accertamento di inabilità permanente al lavoro è stata fatta all' INPDAP nel Giugno 2011;

2) Nel Novembre 2011 si è tenuta la visita medica presso la commissione medica di verifica del Min.Economia e Finanze per accertare quanto al punto 1 e ai sensi del d.m. 12/02/2004.

A oggi non ha ancora notizie nel merito.

Tale iter è normale, esiste una tempistica, legalmente oppure di fatto rispettata ? Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Mi sembra strano. I tempi per la risposta sono mediamente di circa 30-60 giorni al massimo. Solleciti (con lettera R(R) la segreteria della Commisisone Medica all'invio del verbale.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 488XXX

Dottore grazie mille per la cortese e puntuale risposta.

In effetti proprio ieri mi sono recato presso la commissione medica la quale mi ha informato, pratica alla mano, che la stessa è stata definita il giorno stesso della visita, 16 Ottobre 2011. Aggiungendo che l'esito, unitamente al verbale in busta chiusa, è stato trasmesso e ricevuto dall'INPDAP a mezzo RAR già in data 15 Dicembre 2011. Hanno precisato altresì che è onere dell'INPDAP rigirare all'interessato tale verbale a mezzo notifica.

Ho provveduto quindi in mattinata a sollecitare presso l' INPDAP la notifica di tale verbale, in loro possesso dal Dicembre 2011.

Mi chiedo a riguardo se esiste una tempistica di legge oppure di prassi, entro cui l'ente, ora INPS Gest. ex-INPDAP, deve provvedere alla suddetta notifica, magari dietro sollecito.

Ringrazio e saluto cordialmente,