Utente 277XXX
Salve,
ad inizio del 2012 sono stato investito da un auto, nell'evento mi sono procurato la frattura somatica delle vertebre da d7 a d12.
Ho sostenuto la visita medico legale da parte della assicurazione che mi ha riconosciuto un invalidità permanente del 10%.
Da profano della materia, tale valutazione mi pare un po' bassa, specie se paragonata con varie tabelle visionate on-line.
Stante che espleterò una visita medico legale anche di "parte", che tipo di valutazione debbo aspettarmi?
Ringrazio del tempo concessomi e Vi porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come ho avuto occasione di rispondere a precedenti analoghi consulti, per la valutazione medico-legale del danno permanente è indispensabile la visita diretta della persona denneggiata, oltre all'esame dettagliato di tutta la documentazione sanitaria.
Quindi in tale sede non è possibile effettuare nè stime valutazioni percentuali di danno biologico, nè tantomeno sottoporre a valutazione critica le valutazioni di chi ha avuto occasione di visitare direttamente l'interessato, perchè qualsiasi parere sarebbe professionalmente poco attendibile, e quindi non utilizzabile.
Esistono tabelle medico-legali per la valutazione del danno biologico, che possono essere consultate, ma il loro utilizzo nella pratica valutativa è ben più complesso, in quanto richiede l'apprezzamento e la conseguente graduazione della compromissione dei parametri indicativi della piena funzionalita' in rapporto alle condizioni cliniche verificate, tenendo ancora conto che anche le lesioni da cui possono originare menomazioni previste in tabella possono talora guarire senza postumi permanenti, o con esiti minori rispetto a queli previsti nelle voci tabellari.
Solo la visita medico-legale di parte, che ha già previsto di effettuare, potrà fornirLe, se correttamente effettuata, un parere circa l'attendibilità o meno della percentuale di invalidità permanente che l'Assicurazione della controparte intende riconoscerLe.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]