Utente 279XXX
Durante gli ultimi 5 mesi ho fatto numerose sedute di psicoterapia presso una specialista della mia città.In uno di questi incontri mi sono accorto che,
dietro una delle pareti della stanza in cui avveniva la seduta c'erano delle persone
che assistevano all'incontro e che a mia precisa domanda sul perchè di questo fatto, lo psicologo si giustificava dicendomi che erano delle tirocinanti.Naturalmente
non ho per niente apprezzato questa intrusione e quindi vorrei sapere se è possibile denunciare tale fatto ed adiredi conseguenza per vie legali.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

premetto che, se si trattava di tirocinanti, anche queste sono obbligate, oltre che alla privacy, al segreto professionale.

Tuttavia, lei avrebbe dovuto essere preventivamente informato delle presenza delle tirocinanti, dovendo dare l'assenso oppure il non-assenso alla loro presenza.

Eviterei, però, una via legale, per il semplice motivo che dovrebbe dimostrare la presenza delle tirocinanti, nel senso che sta soltanto la sua parola contro quella del professionista.

Buona giornata.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it