Utente 140XXX
mia nonna, 87 anni, deve sottoporsi a visita per il riconoscimento dell'indennità di accompagnamento e volevo sapere, cosciente che con una valutazione online questa è solo approssimativa, più o meno se l'indennità gli potrebbe essere riconosciuta con le seguenti patologie:
-impianto di pace-maker per disfunzione del nodo del seno;
-scompenso cardiaco
-cardipatia in 3 classe NYHA
-nel gennaio 2010 impianto di endoprotesi d'anca per frattura sottocapitata femorale dx
-nel novembre 2012 intervento con chiodo endomidollare endovis per frattura femorale sx
-diffocoltà a deambulare senza sostegno
-inoltre fa uso di panni per necessità legate a incontinenza ( i panni li acquistiamo in farmacia quindi ancora senza una certificazione geriatrica che dimostri l'effettiva necessità)
consapevole che questa è una valutazione approssimativa attendo il vostro prezioso consuto

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

dalla sola lettura delle patologie che lei elenca non si ricava proprio alcun elemento utile per un parere.

D'altra parte, non è sufficiente avere una invalidità del 100%, ma occorre che l'invalido non sia in grado di deambulare autonomamente oppure che necessiti di un'assistenza personale pressoché continuativa nelle attività quotidiane.

proprio come dice lei, senza una visita è impossibile fare una valutazione anche solo approssimativa relativa ad una necessità di accompagnamento.

invalidità civile e L.104/92
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=12
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=5

Buona giornata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it