Utente 286XXX
buongiorno. Ho 20 anni e il 17/01/12 ho subito un tamponamento. Ho accusato subito dolore lombare e, solo il giorno dopo, dolore cervicale. Mi sono rivolta a un medico che mi ha prescritto risonanza magnetica lombo sacrale perché accusavo anche sciatalgia e mi sono arrivati i seguenti risultati: accenno deviazione destro-convessa rachide lombare.rettificata lordosi lombare.accenno a retro-listesi di l5su s1.corpi vertebrali conservati in altezza.a livello l4-l5 disco intersomatico appare un po' ipoteso nelle sequenze FSE T2 pesate e STIR,come per fenomenidi disidratazione discale. Inoltre, si apprezza protrusione discale posteriore globale, più pronunciata in sede mediana - qui con associata ernia discale postero-mediana - con impronta a largo raggio sul sacco durale, accentuata centralmente, e con parziale estensione nei recessi laterali e in sede pre-foraminale. A livello l5-s1: il disco intersomatico appare un po' ridotto di spessore posteriormente; accenno a sporgenza discale posteriore in sede medio-laterale sinistra, senza significato d'ernia.
Volevo sapere se da questi risultati c'è qualche fenomeno riconducibile all'incidente o sono di altra natura. Premetto che non ho mai sofferto di mal di schiena. Ringrazio anticipatamente e spero di aver messo sufficienti elementi.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

Dal contenuto del referto da lei riportato non si evincono alterazioni traumatiche carico del rachide lombosacrale, ma alterazioni preesistenti di tipo artrosico-degenerativo.
Il solo riscontro che potrebbe essere di natura post-traumatica, dovuto ad una contrattura della muscolatura paravertebrale lombare riguarda la rettificazione della lordosi lombare; se così fosse, si tratterebbe comunque di un'alterazione destinata regredire con la risoluzione della contrattura.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 286XXX

Innanzitutto volevo ringraziarla per la risposta da Lei datami, ma vorrei porLe una mia perplessità. Ho solo 20 anni, non ho mai avuto nessun tipo di mal di schiena, non ho mai fatto attività fisiche pesanti, vorrei chiederLe com'è possibile che quest'ernia, se già presente, non mi abbia mai creato nessun tipo di fastidio e dopo l'incidente, invece, non mi consenta di stare seduta per più di 20 minuti consecutivi, terminati i quali sono costretta ad alzarmi per cercare di trovare sollievo. Sono abbastanza preoccupata, perchè ho paura che se mi trovano una patologia preesistente, l'assicurazione controparte si appigli ad essa per annullarmi al minimo i danni fisici subiti e trovarmi così senza un giusto indennizzo per il disagio che sto provando, anche a livello psicologico, visto che sono in sessione d'esame all'università e non riesco a concentrarmi come dovrei nello studio e, inoltre, mi provoca problemi anche nella vita quotidiana. Mi scuso per l'insistenza.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
da quando le RM vengono fatte ormai abbastanza spesso, il riscontro occasionale di ernie discali o comunque di discopatie è frequentissimo anche in soggetti che non hanno mai avuto alcun disturbo

buona giornata
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#4] dopo  
Utente 286XXX

Grazie per la Sua cortese attenzione.

Buona giornata